Avramov e la dea bendata regalano la vittoria al Pescara (1 – 0)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1520

Nel posticipo di ieri sera il Pescara ne esce vittorioso, dopo una gara giocata senza troppo entusiasmo. Il Rimini perde molte occasioni per passare in vantaggio e deve arrendersi alla vittoria degli abruzzesi e alla prova brillante del portiere Avramov.

Grazie ad un rigore segnato da Cammarata al 13' del secondo tempo il Pescara ha fatto suo il risultato pieno.
Poco meno di 3000 spettatori hanno assistito ad uno spettacolo molto deludente, fortunatamente conclusosi con la conquista dei tre punti, necessari dopo le ultime due sconfitte.
Il Rimini ha espresso un gioco più armonico ed articolato, con due pali ed un gol annullato per fuorigioco ma tutto ciò non è bastato alla squadra romagnola per lasciare l'Adriatico a bocca asciutta.
Il Pescara ha evidenziato tutti suoi limiti, già noti da tempo, con una manovra spesso impacciata e gestendo una gara perennemente in affanno.
Unica nota positiva l'ottima prestazione del portiere serbo Vlada Avramov.
Respinta da posizione ravvicinata su un tiro di Trotta al 10' del primo tempo, intervento al 27' del primo tempo su conclusione di Ricchiuti ed altri due strepitosi interventi nel secondo tempo (al 3' su tiro di Baccin ed al 26? Su incornata di Caracciolo).
Antonio Gomez 27/10/2005 12.34