Calcio: il Pescara raggiunto al 92’

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2164

A pochi minuti dalla fine della gara la squadra è in vantaggio ma si fa sorprendere da un destro rasoterra dell’aretino Floro Flores
A pochi minuti dalla fine della gara la squadra è in vantaggio ma si fa sorprendere da un destro rasoterra dell'aretino Floro FloresQuando la vittoria era già pronta e sicura da portare a casa succede l'imprevisto: l'Arezzo pareggia e per il Pescara rimane solo tanta amarezza per non essere riusciti a fermare il risultato.
I biancoazzurri vanno prima in svantaggio per il gol dell'aretino Antonini, poi ottiene il 2-1 grazie a Tognazzi e Gautieri. Ma nel recupero, Floro Flores riporta il punteggio in parità e impedisce al Pescara di portar via 3 punti preziosi. Amarezza e qualche recriminazione da sfogare negli spogliatoi.

LA PARTITA. L'Arezzo si porta in vantaggio al 29' con un bel destro da pochi passi sotto la traversa dell'ex Antonini, liberato in area da Di Donato. Floro Flores fallisce il 2-0 e il Pescara ne approfitta immediatamente e al 39' riequilibra la gara con un gol di Tognozzi, bravo a buttare in rete una respinta di Bressan. Il pari tranquillizza e galvanizza il Pescara che vanno in vantaggio con un destro di Gautieri. Al 92' il colpo di scena. Quando ormai la partita sembrava chiusa l'Arezzo lottava ancora e ha acciuffato un pareggio nell'ormai ribattezzata area Floro Flores con un destro rasoterra dai 25 metri batte Tardioli sulla sua destra.

Per il Ct Sarri è innegabile la rabbia per non essere riusciti a mantenere il risultato vincente.
«Usciamo da questo scontro fuori casa», ha dichiarato il tecnico, «piuttosto rammaricati e con tanta rabbia. Prendere gol al 92' non può far piacere né all' allenatore, nè tantomeno alla squadra. La prodezza di Floro Flores ci ha condannati».
Ma il Tecnico spende anche qualche parola buona per i ragazzi che avevano concretizzato una buona gara: «all'interno del copione della partita è da mettere sempre in conto che le prodezze dei singoli possano sfalsare i piani congeniali e apparentemente sicuri di una squadra che sul campo ha concretizzato andando a segno per ben due volte fuori casa». E non manca qualche rimprovero: «Nei primi 20 minuti li ho visti smarriti e insicuri, ma poi si sono ripresi e la squadra è cresciuta sia a livello di mentalità che atletico».
Per il tecnico aretino Gustinetti la partita è stata riacciuffata per i capelli: «Mai come oggi si è avuta la sensazione che questa squadra avrebbe potuto segnare da un momento all'altro. Però soltanto in "Zona Floro Flores" abbiamo riacciuffato una partita che ormai sembrava persa; questo risultato, a molti sembrava insperato». 10/10/2005 9.44