2°Div/B. Il Celano cede 2-1 fuori casa con la Carrarese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2214

CARRARA. Niente da fare per il Celano che esce sconfitto 2-1 dal campo della corazzata Carrarese.

Nel primo tempo vantaggio dei padroni di casa al quinto con Corrent. Pareggio dei biancazzurri al minuto 21 con il bomber Falomi. Sempre nei primi 45 minuti il punto della definitiva vittoria carrarese è stato siglato da Gaeta su calcio di rigore al 33esimo.

Ennesima trasferta amara dunque per il Celano, che in 11 partite lontano dal Piccone ha raccolto soltanto 1 successo e 5 pareggi. Non tutta da gettare la prestazione degli uomini di Modica che, malgrado il secondo ko consecutivo, hanno fatto un deciso passo avanti rispetto la deludente prova di sette giorni fa al Piccone col Gavorrano. Migliorati i celanesi dal punto di vista agonistico al cospetto di una formazione che, insieme al Carpi, è apparsa di netto superiore tecnicamente alle altre del raggruppamento B di seconda divisione.

Tante però le recriminazioni per le occasioni da gol sprecate e soprattutto per il fatto che la Carrarese ha giocato quasi tutta la partita in inferiorità numerica per l'espulsione di Anzalone. Un'occasione d'oro sprecata dunque per il Celano, che con la superiorità numerica avrebbe potuto annullare l'evidente gap tecnico giocando magari più sugli esterni o puntando maggiormente su corsa ed agonismo.

Il Celano, che ai punti avrebbe sicuramente meritato miglior sorte, ha recriminato anche per alcune decisioni arbitrali. In particolare all'ultimo minuto un penalty negato per una trattenuta piuttosto netta ai danni di Falomi.

Avvio veemente dei padroni di casa, che passano in vantaggio già al quinto con Corrent che direttamente su calcio di punizione dal limite sorprende Liverani, non completamente esente da colpe nell'occasione. Passano pochi minuti ed ecco l'episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti del match. Per fallo da ultimo uomo, all'undicesimo rosso diretto per il giocatore della Carrarese Anzalone.

La superiorità numerica carica un Celano contratto ed impaurito, che con maggiore convinzione porta qualche pericolo dalle parti di Vigorito. Al 21esimo il pareggio degli abruzzesi è siglato da Falomi, il più lesto di tutti ad insaccare un calcio d'angolo battuto da Bettini.

Raggiunto il pareggio i celanesi rallentano il ritmo, ad approfittarne è la Carrarese che passa di nuovo al minuto 33. Calcio di rigore, da rivedere alla moviola, realizzato da Gaeta.

Ripresa equilibrata. Al secondo buona chance per la Carrarese con Merini, che questa volta trova la pronta opposizione di Liverani. Pochi minuti dopo è il turno del Celano che si rende pericoloso con Bettini, che nello stretto impegna severamente Vigorito.

Tanti palloni gettati in avanti alla ricerca degli avanti biancazzurri e partita che si trascina fino al 38esimo quando in contropiede la Carrarese va vicina al tris con Pera, pallone sul fondo.

Sul finire l'episodio da moviola capitato in area di rigore a Falomi, che al momento della battuta viene palesemente ostacolato da un difensore carrarese.

Con la sconfitta di Carrara il Celano resta inchiodato a quota 24 punti in classifica. Nel prossimo turno di campionato per i celanesi seconda trasferta consecutiva sul campo della Villacidrese. Impegno decisivo in chiave salvezza dato che la Villacidrese, penalizzata di ben 9 punti, occupa l'ultimo posto in classifica.

 TABELLINO

 CARRARESE: Vigorito, Anzalone, Benassi, Mariotti, Orlandi, Conti, Corrent, Vannucci, Giovinco (25'pt Trocar), Merini (24'st Cori), Gaeta (16'st Pera). A disposizione: Gazzoli, Buono, Chadi, Redomi. Allenatore: Monaco.

CELANO (4-3-3): Liverani; Prizio, Rapino (1'st Gentili), Ciolli, Olivieri; Castellan, Marfia (14'pt Barbetti), Granaiola (16'st Pacella); Franchi, Bettini, Falomi. A disposizione: Goletti, Ficorilli, Federici, Visciglia. Allenatore: Modica.

ARBITRO: Donati della sezione di Ravenna.

 Andrea Sacchini  14/03/2011 8.30