Serie B. Il Pescara perde 3-2 a Grosseto con i soliti errori su calcio piazzato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2484

GROSSETO. Incredibile sconfitta del Pescara 3-2 a Grosseto dopo una partita dominata in lungo e in largo per gioco, possesso palla ed azioni da gol create.

Nel primo tempo al secondo vantaggio biancazzurro con Stoian. Pareggio al 25esimo con Alfageme e vantaggio grossetano al 38esimo con Turati. Prima del riposo Sansovini sigla il gol del momentaneo 2-2. Nella ripresa al minuto 37 Sforzini fima il definitivo 3-2 per i padroni di casa.

Primo tempo scoppiettante di gol ed azioni pericolose, con il Pescara sfortunato che non è stato in grado di chiudere l'incontro. Nella ripresa sempre meglio il Pescara, con il Grosseto cinico e spietato nell'approfittare dei marchiani difetti della retroguardia di Eusebio Di Francesco.

Verdetto del campo sicuramente ingiusto per i biancazzurri, che ai punti avrebbero addirittura meritato una vittoria di largo scarto. Sul risultato sono risultati decisivi però i soliti episodi che in questa stagione hanno tarpato le ali al Pescara. Non è questione di saper gestire o meno un risultato di vantaggio in quanto a pesare sono sempre e solo gli errori in marcatura su calcio piazzato. Una lacuna gravissima che da inizio campionato sta costando al Pescara tantissimi punti in classifica in ottica play-off. Anche con Grosseto addirittura 2 gol su 3 sono stati generati da topiche clamorose su calcio d'angolo. È vero che, pacchetto arretrato a parte, i calciatori biancazzurri non sembrano avere le caratteristiche giuste in marcatura sui piazzati, ma ciò non toglie che gli errori sono gravi e quasi inspiegabili sotto diversi punti di vista.

Avvio di gara veemente degli abruzzesi già in gol al minuto 2 con Stoian che di testa approfitta di un preciso cross dalla destra di Sansovini.

Al quinto conclusione al volo dal limite di Bonanni sugli sviluppi di un corner con palla di pochissimo sul fondo.

Al 21esimo la prima risposta del Grosseto con Immobile, che in area pescarese fa tutto bene tranne il tiro che termina abbondantemente a lato.

Al 25esimo altra colossale occasione dal gol per il Pescara. Appena fuori area bella conclusione a giro di Sansovini con pallone fuori di un nulla.

Pochi secondi dopo il pareggio del Grosseto è firmato dall'ex della contesa Alfageme, che sugli sviluppi di un corner appoggia in rete libero da marcature dopo che la sfera aveva attraversato quasi tutta l'area di porta.

Dopo una velleitaria conclusione di Bonanni dalla lunga distanza, al 38esimo il vantaggio del Grosseto. Tiro potente di Tachtsidis, Pinna non è perfetto e respinge centralmente dove Turati non ha difficoltà a ribadire il pallone nel sacco.

Reazione immediata del Pescara che sigla il 2-2 con Sansovini prima del duplice fischio. Il bomber biancazzurro approfitta di testa di una dormita generale della retroguardia toscana su corner ben calciato da Bonanni.

Nella ripresa dopo alcune buone chance create, al 25esimo ghiotta occasione per gli uomini di Di Francesco. Palla nel mezzo di Del Prete per Sansovini, velo di quest'ultimo per l'inserimento senza palla di Soddimo che al momento della battuta in porta fa fallo.

Nel finale il Pescara è stanco e si vede soltanto il Grosseto. Al 33esimo nel giro di 2 minuti doppio miracolo di Pinna prima su Sforzini e poi su Crimi trovatosi a tu per tu col portierone biancazzurro.

Al 38esimo il vantaggio del Grosseto con Sforzini, il più lesto di tutti di testa ad approfittare dell'ennesima dormita della retroguardia pescarese su calcio d'angolo.

Nel finale Pescara ad un passo dal pareggio con una conclusione dal limite di Sansovini che ha fatto la barba al palo.

Con questa sconfitta il Pescara scivola al settimo posto ad una sola lunghezza dalla zona play-off. Sabato prossimo all'Adriatico arriva il Padova.

TABELLINO

GROSSETO: Narciso, Petras, Rincon, Mora, Turati, Crimi, Taschtsidis (14'st Asante), Vitiello, Alfageme (17'st Alessandro), Immobile (30'st Soncin), Sforzini. A disposizione: Mangiapelo, Bruscagnin, Giovio, La Rosa. Allenatore: Serena.

PESCARA (3-5-2): Pinna; Olivi, Diamoutene, Mengoni; Zanon (38'st Ganci), Bonanni, Berardocco, Ariatti (1'st Soddimo), Petterini; Stoian (13'st Del Prete), Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Giacomelli, Verratti. Allenatore: Di Francesco.

ARBITRO: Filippo Melchiorri della sezione di Ferrara.

 

Andrea Sacchini 12/03/2011