A Rivisondoli la Coppa europea di sci: «antipasto dei mondiali juniores»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2827

RIVISONDOLI. Le gare in programma a rivisondoli il 2 e 3 marzo.

Mercoledì 2 (con una discesa libera che inizierà alle 10) e giovedì 3 marzo (un supergigante sempre con inizio alle 10), il comprensorio sciistico di Roccaraso ospiterà due gare valide per la Coppa Europa di sci alpino maschile.

Circa cento gli atleti in gara, provenienti da una quindicina di Paesi. Gareggeranno persino giovani atleti statunitensi per confrontarsi con avversari di spessore. A presentare l'evento, che arriva esattamente un anno prima dei mondiale juniores di sci alpino, in calendario nel febbraio 2012 a Roccaraso, sono stati l'assessore allo Sport, Carlo Masci, il presidente del Comitato organizzatore e sindaco di Roccaraso, Armando Cipriani, ed il direttore generale dello stesso Comitato, Giulio Rossi.

Teatro di gara ddelle due giorni sarà la rinnovata pista "Direttissima" di Monte Pratello a Rivisondoli. La nota "ski area" abruzzese non è nuova a eventi di spessore come questo. Nel 2005 ospitò, infatti, le finali della Coppa Europa ottenendo il plauso della Federazione internazionale che poi l'anno successivo gli consegnò altri appuntamenti del campionato continentale con due slalom giganti femminili.

Grazie a queste esperienze assolutamente positive, è arrivato l'ok da parte della presidente Fis, Gianfranco Kasper. allo Sci Club Roccaraso che aveva inoltrato la richiesta di organizzare i Campionati del Mondo Junior 2012. Dinnanzi a questo evento, le due gare di Coppa Europa del 2 e 3 marzo assumono un'importanza tecnicamente elevata, poiché fungeranno da "Test Event", ovvero da autentica prova generale.

«Sarà l'occasione per consacrare definitivamente Roccaraso ed il suo straordinario comprensorio - ha detto Masci - come stazione sciistica di rilievo internazionale sia per le caratteristiche tecniche delle piste che per le capacità ricettive e organizzative. Inoltre, avremo un ulteriore opportunità per promuovere a trecentosessanta gradi il turismo nelle nostra montagne. La Regione c'è e sarà sempre vicina allo sport ed agli appuntamenti agonistici di respiro internazionale».

Professionisti del settore dotati di grande esperienza internazionale affiancheranno i tecnici locali. Perché tra gli obiettivi principali che si prefigge il Comitato Organizzatore c'è quello di aumentare e perfezionare le capacità tecnico-organizzative dell'intero settore turistico invernale abruzzese e di riflesso coinvolgere il comparto economico e istituzionale, abitanti e turisti abituali compresi, per accrescere le potenzialità di un territorio che per entusiasmo ha pochi rivali.

E in questo senso non si parla unicamente di Roccaraso, ma anche di Rivisondoli, degli altri comuni che formano l'Altipiano delle Cinque Miglia e quelli dell'Alto Sangro. Un progetto importante che ha già messo in moto un'imponente macchina organizzativa da alcuni mesi.Tra i protagonisti, impegnati sul campo, ci sono le forze armate e di polizia del territorio e dell'intero Abruzzo, vale a dire gli Alpini di stanza all'Aquila, la Guardia Forestale, i Carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia di Stato. A disposizione di tutte le squadre ci sarà, inoltre, un servizio davvero utile messo a disposizione dalla società di rilevazione Meteo "Meteomont" (Servizio Nazionale di previsione neve e valanghe) del Corpo Forestale dello Stato e del Comando truppe alpine e servizio meteorologico AM, che in tempo reale darà di continuo informazioni sull'evoluzione del tempo, con temperature e umidità dell'aria e della neve, in partenza e arrivo della pista Direttissima. Apripista d'eccezione sarà la ventenne Chiara Carratù, napoletana di nascita ma cresciuta sciisticamente a Roccaraso, che recentemente è entrata a far parte degli atleti di interesse nazionale.

25/02/2011 8.49