Basket. Pescara-Vasto 73-66

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1616

PESCARA. Comincia bene la nuova avventura di Vidak Razic sulla panchina di serie C.

Vince soffrendo ma mostrando grande carattere l'Amatori Pescara che, nell'ennesimo derby stagionale, regola la Biofox Vasto per 73 a 66. Una partita non bella, molto intensa, giocata dall'inizio alla fine con grande agonismo da ambedue le squadre e portata a casa dai biancorossi pescaresi solo nei minuti conclusivi. Le impostazioni volute dal nuovo coach si sono viste fin dalle battute iniziali: ritmo alto, difesa allungata, rotazioni molto ampie e frequenti, ed in generale una grande intensità su tutti i 28 metri. Tutti elementi che hanno concorso a portare a casa una vittoria molto importante per il proseguo del campionato pescarese.

Per tutta la settimana Razic ha dovuto fare a meno di capitan Grosso alle prese con il mal di schiena e in panca per onor di firma, e dunque per l'incontro domenicale ha affidato la regia al triumvirato Morè – Pepe – Leonzio che, assieme a Scavongelli, ha messo grande pressione sugli esterni avversari. Importante anche il loro contributo offensivo: Morè ha chiuso con 5 punti realizzati, Leonzio è arrivato ad 11, mentre Pepe ha griffato il suo career high da 17 punti, 8 rimbalzi, 3 recuperi e 22 di valutazione. Sotto le plance il duello rusticano tra Sammartino e Bonaiuto da una parte, e Diener (12), Comignani (15) e Di Carmine (7) dall'altra, ha fatto per lunghi tratti scintille ed è finito sostanzialmente in parità. Del resto tutto il match è stato giocato sul filo dell'equilibrio ad eccezione di un tentativo di allungo tentato dai pescaresi a cavallo tra il secondo e il terzo quarto. Dopo la prima frazione, chiusa sul 21-20, l'Amatori ha infatti continuato a spingere e sul finire del secondo parziale ha incrementato portandosi sul +8 (42-34). Il vantaggio è arrivato anche a 12 lunghezze (50-38 al 24') ma Vasto non hanno mollato un centimetro e progressivamente ha ricucito lo strappo rientrando sul -4 (57-53) proprio in chiusura di terzo quarto. Nel corso degli ultimi dieci minuti la Biofox è arrivata in un paio di occasioni anche sul -2, ma l'Amatori ha respinto l'assalto portando a casa il referto di color rosa.

Grazie ai due punti conquistati Pescara arriva a quota 22 mantenendo la distanza di sicurezza da Monteroni e Trani, vittoriose nei loro rispettivi match, ed allungando su Roseto sconfitta da Giulianova e raggiunta a 18 punti. Davanti ai biancorossi si fermano la capolista Mola (battuta a Monteroni 42 a 38!) ed Airola che ora è a soli due punti di distanza. Il prossimo impegno sarà a Trinitapoli domenica 27 alle 18.

Statistiche

 

PALL. PESCARA   73

BIOFOX VASTO     66

 

PESCARA: PEPE 17(29’), COMIGNANI 15(29’), Diener 12(25’), LEONZIO 11(34’), DI CARMINE 7(27’), Scavongelli 6(30’), MORE’ 5(21’), Cicconetti 0(1’), Pira 0(4’), Grosso n.e..   All.: Razic.

BIOFOX VASTO: SAMMARTINO 18(33’), BONAIUTO 15(33’), MARIANI 12(36’), CAMPI 11(35’), D’ALESSANDRO 4(35’), Di Tizio 2(8’), Celenza 2(10’), Desiati 2(10’), Laccetti n.e..   All.: Della Godenza.

 Note:              Arbitri: Agostinelli di Campli e Ciandrini di Roma.

Parziali:         1°q 21-20, 2°q 42-34(21-14), 3°q 15-19(57-53), Finale 73-66(16-13).

Pescara         Tiri da 2: 18/36(50%), Tiri da 3: 5/22(23%), Tiri Liberi: 22/30(73%), Falli 21.

Vasto              Tiri da 2: 26/44(59%), Tiri da 3: 2/21(10%), Tiri Liberi: 8/19(42%), Falli 22.

Uscito x 5 falli: Di Tizio (29’:51-49).

Falli Antisportivi: Campi (29’:53-49) e Sammartino (36’:65-63).

 21/02/2011 8.43