2°Div/B. L'Aquila cinica e Giulianova sfortunato: il derby termina 1-0

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2096

GIULIANOVA. Il derby d'Abruzzo tra L'Aquila e Giulianova termina 1-0 al Fadini. Match winner Di Francia al secondo minuto di recupero della ripresa.

Sfortunato il Giulianova, che ha espresso un calcio migliore ed ha creato sicuramente più palle gol degli ospiti, punito nella sola disattenzione difensiva del match.

Verdetto del campo che ha penalizzato oltremodo i giuliesi, che ai punti avrebbero meritato addirittura i 3 punti al cospetto di una L'Aquila attentissima in fase difensiva.

Gara dai 2 volti. Primo tempo soporifero con entrambe le squadre attente più alla fase difensiva che a quella offensiva. Tanto agonismo e grande organizzazione con le retroguardie abili a chiudere ogni varco agli sterili tentativi offensivi delle 2 compagini.

Nella ripresa cambia il canovaccio del match con il Giulianova, tutt'altro che soddisfatto del risultato di parità, più incisivo proteso in avanti alla ricerca del gol. L'Aquila invece troppo contratta ed incapace di affacciarsi dalle parti di Merletti.

Dopo un paio di clamorose occasione da gol fallite dai giuliesi, con grandissima prova dell'estremo difensore aquilano Testa, il gol beffa di Di Francia.

A fine partita polemiche dei giuliesi per la direzione di gara di Lanza, che proprio allo scadere non ha clamorosamente concesso il vantaggio decretando una punizione dal limite con Margarita praticamente solo davanti a Testa sugli immediati sviluppi dell'azione.

Dopo un primo tempo privo di contenuti tecnici apprezzabili, nella ripresa al nono Giulianova vicino al gol con Polinesi, che da 2 passi di testa trova l'opposizione di un Testa miracoloso. Al quarto d'ora altro decisivo intervento del numero 1 ospite, che libera l'area su calcio piazzato di Suriano.

In pieno recupero la doccia fredda per il Giulianova: buon assolo sulla destra di Potenza e preciso cross per la testa dell'accorrente Di Francia che insacca. Un attimo prima del triplice fischio la grave topica arbitrale che ha coinvolto Margarita.

Con questa sconfitta, immeritata per i valori tecnici espressi in campo, il Giulianova resta penultimo in classifica. 3 punti fondamentali invece per L'Aquila, che consolida il proprio piazzamento nei play-off. Domenica si torna in campo con L'Aquila-Carpi e Crociati Noceto-Giulianova

 TABELLINO

 GIULIANOVA (4-2-3-1): Merletti; Della Penna, Zoppetti, Testoni, Terrenzio; Croce, Margarita; Pirelli (23'st Morgia), Suriano (34'st Schneider), Polinesi (21'st De Simone); Perez. A disposizione: Robertiello, Faragalli, Paladrani, D'Angelo. Allenatore: Di Meo.

L'AQUILA (4-4-2): Testa; Cutrupi, Di Francia, Prete, Ruggiero; Stamilla (41'st Girardi), Carcione, Onesti, W. Piccioni (18'st Potenza); Galli (32'st Falconieri), Franciel. A disposizione: Modesti, Natalucci, Ruscitti, Iadaresta. Allenatore: Bitetto.

ARBITRO: Lanza della sezione di Nichelino. In un comunicato L'Aquila calcio ha ringraziato Giulianova, in particolare la tifoseria organizzata, per gli aiuti dopo il terremoto del 6 aprile 2009.

 Andrea Sacchini  14/02/2011 8.02