Il Pescara sabato col Varese con un Diamoutene in più: «pronto al debutto»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2076

PESCARA. Vigilia tranquilla in casa Pescara in vista del match di sabato all'Adriatico contro il Varese.

 

PESCARA. Vigilia tranquilla in casa Pescara in vista del match di sabato all'Adriatico contro il Varese.

La partita, importantissima per logiche di alta classifica, dovrebbe attirare un buon numero di persone allo stadio, meteo permettendo ovviamente vista la mancata realizzazione della copertura su tre quarti dei settori in occasione della ristrutturazione dell'impianto l'anno scorso.

Nell'allenamento di giovedì hanno svolto una seduta differenziata Ariatti, Ganci, Del Prete, Bucchi e Olivi mentre Verratti ha fatto solo fisioterapia. Lavoro regolare con i compagni invece per Bonanni.

Per il match col Varese il tecnico Eusebio Di Francesco potrebbe rilanciare dal primo minuto Soddimo come partner d'attacco di Sansovini. A centrocampo eventuale spazio al trio Nicco-Cascione-Tognozzi con l'esordio dal primo minuto al centro della difesa di Diamoutene.

Probabile formazione: Pinna; Olivi, Diamoutene, Petterini, Zanon; Tognozzi, Nicco; Cascione, Gessa, Soddimo; Sansovini.

«Sono pronto a giocare dal primo minuto» – racconta Diamoutene – «certo sarebbe fantastico bagnare il mio debutto con un successo importantissimo per la nostra classifica. Sono rimasto positivamente colpito dalla città e dall'ambiente. La piazza e la dirigenza si aspettano molto da me e da domani voglio iniziare a dare il mio contributo».

Arrivato in punta di piedi come alternativa al duo titolare Olivi-Mengoni, per Diamoutene con il Varese sembra finalmente arrivato il momento del debutto dall'inizio: «da quando sono qui mi sono allenato rispettando i miei compagni di reparto. Loro sono 2 anni che formano coppia centrale, è chiaro che ho bisogno ancora di tempo. Devo pensare soltanto ad allenarmi con costanza per farmi trovare pronto quando il mister avrà bisogno di Diamoutene».

Il Pescara è reduce dal ko di Bergamo con l'Atalanta. Ennesima trasferta nell'ultimo periodo che ha portato in dote tanti complimenti ma zero punti: «non abbiamo affatto demeritato con l'Atalanta e sicuramente avremmo meritato quantomeno il pareggio. Non dobbiamo dimenticarci che davanti a noi c'era la capolista, una squadra che non credo avrà difficoltà a centrare la promozione diretta in serie A. Abbiamo in ogni caso imboccato la strada giusta. Vedo la giusta abnegazione e impegno e sono convinto che questo Pescara potrà togliersi importanti soddisfazioni nel resto del campionato».

All'orizzonte c'è il match con il Varese: «sono un'ottima squadra ricca di grandi individualità, Ebagua su tutti. Li ho visti all'opera in un paio di occasioni e mi hanno sempre sorpreso per entusiasmo e rapidità della manovra. Hanno tanta qualità ma anche il Pescara ha questa fortuna soprattutto in avanti».

«Con il Varese dobbiamo concedere il meno possibile sulle loro ripartenze» – conclude Diamoutene – «e sfruttare al meglio le poche occasioni da gol che ci concederanno gli avversari». 

Andrea Sacchini 11/02/11 11.40