Pallavolo B1. La Galeno Chieti perde ancora

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1512

CHIETI. Sfuma anche la seconda opportunità favorevole di muovere la classifica per la Galeno Chieti.

Nel secondo incontro casalingo consecutivo non riesce a ripartire come vorrebbe. Il Reggio Calabria svolge a pieno il proprio compito, e raccoglie il massimo nonostante si sia presentata a Chieti in formazione rimaneggiata con soli otto giocatori.
Il primo set inizia in equilibrio, nonostante i molti errori commessi in battuta dagli ospiti ed in attacco dai padroni di casa che portano il risultato sul momentaneo 6-9. Il Chieti reagisce, e con i punti di Roberti, Longobardo e Guidone assieme al buon muro gialloblù riporta la situazione in parità sul 14-14. Il Reggio Calabria stringe i denti ed argina come può tutte le successive sfuriate dei teatini, pungendo in attacco con Mengozzi e D'Andrea. Coach Flacco Monaco intanto inserisce Gradi per Longobardo, ed il Chieti prova ad inseguire ancora con Gentile e Roberti (19-21), ma gli ospiti ripartono bene e chiudono la prima parte del match con un pallonetto di Limberger (19-25).
Nel secondo tempo il Chieti sembra avere una marcia in più, mentre gli ospiti soffrono sbagliando parecchio in attacco ed in difesa (8-5). I padroni di casa arrivano velocemente sul parziale di 12-6 con gli attacchi vincenti di Della Nave, ma così come é già accaduto sette giorni fa la gara della Galeno Chieti si ribalta inspiegabilmente: il Reggio Calabria si rimette in piedi con i punti di Mengozzi e Vitangeli, assieme al ritrovato muro biancoblù che argina gli attacchi dei padroni di casa. I teatini cominciano ad innervosirsi, e nonostante la buona ricezione di Marino e compagni, in attacco Della Nave, Roberti e Longobardo mandano fuori diversi palloni, consentendo così agli avversari di recuperare il terreno perduto fino all'aggancio che avviene sul 16-16. La gara si fa avvincente, e si prosegue punto a punto per poi assistere ad una fiammata degli ospiti che tentano l'allungo sul 22-24, prontamente recuperato dai ragazzi di mister Flacco Monaco che riportano la situazione sul 24-24 con un guizzo di Schiazza ed una palla out del Reggio Calabria. Roberti e Schiazza provano a far proprio il set, ma Limberger assieme ad un attacco out di Roberti ed il solito Mengozzi portano gli ospiti sullo 0-2.
L'allenatore teatino inserisce Amoroso al posto di Roberti, e l'inizio del terzo set é all'insegna dell'equilibrio (5-6), con una piccola fuga dei ragazzi di mister Centonze che porta il parziale sul 5-9. I punti di Guidone e Della Nave spingono la Galeno Chieti in avanti fino alla parità che arriva sul 11-11. Il Reggio Calabria va in affanno in difesa pur continuando a recuperare quasi tutti i palloni, ma rimane sulla scia dei teatini con gli attacchi vincenti di D'Andrea e Paris. Il muro gialloblù intanto torna compatto ed assieme ai punti di Longobardo, Guidone e Della Nave portano i padroni di casa a condurre 20-17. Mister Flacco Monaco inserisce Matassoli al posto di Amoroso, ma nel frattempo gli ospiti riescono ad agguantare il pareggio sul 21-21 grazie a Mengozzi e D'Andrea. La gara a questo punto si infiamma e si procede punto a punto con Gentile e Longobardo da una parte ed il solito Mengozzi e Limberger dall'altra che portano la situazione sul 24-24. Coach Flacco Monaco chiude la sostituzione precedente reinserendo Amoroso per Matassoli, e Della Nave porta in vantaggio i padroni di casa. Reggio Calabria però reagisce, e grazie all'attacco di Limberger, un muro di Vitangeli e Scopelliti ed una invasione dei teatini anche il terzo set va nelle mani degli ospiti, che chiudono così la gara sul punteggio di 0-3 in loro favore.

 07/02/2011 7.09