Serie B. Disattenzione difensiva ed il Pescara perde 1-0 con l'Atalanta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2053

BERGAMO. Nulla da fare per il Pescara che che perde 1-0 a Bergamo contro la quotata Atalanta. Match winner Marilungo al decimo minuto del secondo tempo.

Prova generosa quella dei biancazzurri, che hanno opposto ordine ed aggressività al maggior tasso tecnico dei padroni di casa.

Verdetto del campo troppo severo per gli adriatici che ai punti avrebbero meritato di più al cospetto di un'Atalanta contratta e pericolosa soltanto su iniziative dei singoli.

Dopo un ottimo primo tempo per organizzazione ed attenzione in difesa, nella ripresa il Pescara regala gol e 3 punti all'Atalanta sempre più in vetta alla classifica.

Prestazione buona nel complesso dei biancazzurri, capaci di giocare per lunghi tratti della gara alla pari dell'Atalanta e costretti ad alzare bandiera bianca soltanto per un grossolano errore in difesa.

Dal canto suo prestazione appena sufficiente dell'undici atalantino che, come ormai accade da inizio stagione, ha speso tutte le proprie forze nel tentativo di annullare l'iniziativa avversaria e rispondere con ficcanti contropiedi ed iniziative dei singoli.

Dopo un avvio di gara con ritmi molto blandi con un Pescara aggressivo a metà campo, al decimo la prima occasione da gol è per l'Atalanta. Topica difensiva di Olivi che lascia via libera a Tiribocchi il cui tiro a tu per tu con Pinna viene respinto dal portierone biancazzurro.

Un minuto dopo dalla distanza ci prova senza fortuna Ariatti, con il pallone facile preda di Consigli.

Al 21esimo bella giocata sull'asse Giacomelli-Bonanni, con conclusione da fuori area di quest'ultimo e palla di un nulla sul fondo.

Al 25esimo il pericolo è portato in area da Marilungo, che ben servito da un compagno conclude troppo debole e centrale. 60 secondi dopo botta altissima dai 25 metri di Ferreira Pinto.

Alla mezz'ora altra conclusione da fuori dell'Atalanta con Barreto, con Pinna bravo in 2 tempi.

Al 38esimo conclusione ravvicinata di Ferreira Pinto, para Pinna che respinge sui piedi di Ceravolo che insacca in posizione di fuorigioco. Pochi secondi dopo corner per il Pescara con un velenoso destro di Sansovini che termina di poco la sua corsa sul fondo.

Nella ripresa parte meglio l'Atalanta. Al settimo conclusione da fuori imprecisa di Ferreira Pinto ma al decimo i padroni di casa passano a condurre il punteggio. Clamoroso errore difensivo dei biancazzurri con Marilungo, a seguito di una punizione da centrocampo battuta velocemente, che a tu per tu con Pinna non sbaglia.

Risponde il Pescara al 17esimo con Ariatti, che da lontanissimo prova senza fortuna il sinistro. 2 minuti dopo tiro-cross di Soddimo respinto da Consigli con Sansovini leggermente in ritardo per la botta a colpo sicuro a rete.

Nel finale, con il Pescara proteso in avanti nella vana ricerca del pari, occasioni bergamasche con Barreto e Doni in azioni di rimessa.

Sconfitta che lascia l'amaro in bocca per un Pescara bello a metà che, come maggior difetto, ha avuto quello di gettare troppi palloni dalla metà campo in su. Da rivedere, oltre alcuni meccanismi difensivi, anche il modo di gestire il pallone. I biancazzurri torneranno in campo sabato 12 febbraio all'Adriatico contro il Varese.

TABELLINO

ATALANTA: Consigli, Raimondi, Ferri, Capelli, Troest, Barreto, Carmona, Ferreira Pinto, Ceravolo (20'st Delvecchio), Marilungo (37'st Doni), Tiribocchi (28'st Ruopolo). A disposizione: Frezzolini, Pettinari, Suagher, Basha. Allenatore: Colantuono.

PESCARA (4-4-2): Pinna; Zanon, Petterini, Olivi, Mengoni; Tognozzi, Cascione, Bonanni (1'st Gessa), Ariatti; Giacomelli (14'st Soddimo), Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Diamoutene, Capuano, Nicco, Stoian. Allenatore: Di Francesco.

ARBITRO: Gallione della sezione di Alessandria.

Andrea Sacchini 05/02/2011 17.20