2°Div/B. Il Celano schianta 3-1 il Fano ed avvicina la salvezza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1425

CELANO. Vittoria preziosa per il Celano che con merito supera 3-1 al Piccone il Fano.

Succede tutto nel primo tempo. Al secondo minuto vantaggio degli ospiti con Piccoli. Pareggio del Celano al quarto d'ora con Falomi e vantaggio alla mezz'ora con Agate. Tris definitivo al 44esimo dell'ottimo Gentili, al primo centro stagionale nel torneo di seconda divisione.

Il Celano conferma sul campo di attraversare un buon momento di forma e risultati dopo l'ottimo 1-1 conquistato a Carpi nell'ultimo turno di campionato. Buona nel complesso la prestazione dell'undici di Modica, che con questi 3 punti ipotecano in pratica la salvezza.

Gara strana quella dei celanesi, iniziata subito con la doccia fredda del vantaggio ospite. Grandissima e pronta poi la reazione dei biancazzurri, che nel primo tempo hanno prima pareggiato ed in seguito ribaltato e consolidato il risultato.

A nulla è servito un secondo tempo piuttosto rinunciatario del Fano, che ha sbattuto contro il muro e l'ottimo sistema difensivo eretto dagli abruzzesi in completo controllo della gara per tutti i 90 minuti.

In definitiva gara senza storia per il maggior tasso tecnico dei celanesi e per l'inferiorità numerica già in avvio del Fano per espulsione del portiere.

Fitta cronaca, per la quale si ringrazia il prezioso contributo dell'ufficio stampa dell'Olimpia Celano, già in avvio. Pronti, via ed al secondo il Fano è già in vantaggio. Ferrari trova il corridoio giusto per l'inserimento di Piccoli che fredda l'incolpevole Goletti in uscita. Sospetta posizione di fuorigioco per il centravanti fanese ma errata posizione della retroguardia abruzzese.

Al quarto d'ora il pari siglato su calcio di rigore da Falomi, che approfitta di un grossolano errore in palleggio di un centrale ospite che costringe il portiere Perucchini al fallo da ultimo uomo. Espulsione per l'estremo difensore e gol del pareggio su penalty del numero 9 biancazzurro.

Alla mezz'ora, approfittando soprattutto della superiorità numerica, il Celano raddoppia. Gran botta dalla distanza di Gentili, respinta corta del portiere sulla quale irrompe con precisione Agate che insacca.

Prima del riposo, al minuto 44, il definitivo 3-1 celanese è firmato da Gentili, il più lesto di tutti a ribadire in rete una precedente respinta di Beni su conclusione da fuori di Granaiola.

Nella ripresa c'è solo il Celano in campo che con Granaiola e Falomi sfiora il quarto gol in più occasioni. Non hanno disputato il match per infortunio Franchi e Rambaudi. Assenze che non hanno pesato sull'economia del gioco celanese.

Nel Celano il tecnico Modica ha scelto il seguente undici titolare: Goletti, Prizio, Olivieri, Pacella, Rapino, Ciolli, Gentili, Castellan, Falomi, Granaiola ed Abate.

Il Fano, guidato da Zauli, ha risposto col seguente schieramento: Perrucchini, Santini, Amaranti, Capodaglio, Terrenzio, Del Duca, Raparo, Urbinati, Ferrari, Piccoli e Trimarco. Ha diretto l'incontro Michele D'Iasio.

Con questo successo il Celano è salito a quota 20 in classifica, con un margine di ben 11 punti sull'ultima della classe. Il campionato dei biancazzurri, giunto a questo punto, potrebbe prendere una piega diversa e regalare qualche soddisfazione in più ai sostenitori celanesi. L'undici di Modica, da ormai parecchi anno nel calcio professionistico, ha saputo raddrizzare una situazione di classifica difficile dopo le prime giornate. Segno che la squadra, col passare del tempo, ha ormai raggiunto una buona maturità per affrontare un campionato tranquillo di medio-alta classifica.

 Andrea Sacchini  31/01/2011 8.42