Serie B. Un Pescara poco brillante pareggia 0-0 in casa con la Triestina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1401

PESCARA. Un Pescara lontano parente dell'ottima squadra di dicembre-gennaio non va oltre lo 0-0 all'Adriatico contro la Triestina.

Verdetto del campo tutto sommato giusto per i valori tecnici espressi in campo, con i biancazzurri poco incisivi sotto porta e gli alabardati abili nel chiudere ogni varco in difesa.

Partita tutt'altro che spettacolare eccezion fatta gli ultimi 20 minuti della ripresa, con il Pescara finalmente capace di chiudere la Triestina nella propria metà campo. Per il resto match noioso dai contenuti tecnici poco apprezzabili, con la tattica sicura vincente rispetto tecnica e spettacolarità.

Tanto impegno ma poche idee perlopiù confuse da parte dell'undici di Eusebio Di Francesco, che ha sbattuto più volte sul muro eretto da Salvioni.

Il Pescara, slegato tra i reparti e troppo contratto nel primo tempo, ha forse pagato la doppia settimana di stop forzato del proprio campionato.

Discreta invece la prestazione della Triestina, giunta a Pescara col chiaro obiettivo di difendere il risultato di partenza, che ha opposto organizzazione e sagacia tattica al maggior tasso tecnico dei padroni di casa.

Riguardo i singoli da rimarcare l'ottima prova di Sansovini per volontà ed impegno, l'unico che ha messo più volte in apprensione la retroguardia triestina. Decisamente fuori forma ed avulsi dal gioco Nicco, Bonanni e Bucchi. L'ex centravanti di Perugia e Napoli è apparso visibilmente lontano dalla migliore condizione.

Nel complesso per il Pescara prova soddisfacente soltanto per gli ultimi 20 minuti di gara, con diverse occasioni da gol nitide create più per forza di nervi che per organizzazione.

Buona prestazione invece della difesa, che ha sofferto poco le sterili iniziative di una Triestina ottima in fase di non possesso palla ma troppo rinunciataria dalla metà campo in su.

Avvio di gara soporifero con entrambe le squadre incapaci di creare seri pericoli ai portieri. Al quinto conclusione alta e velleitaria di Sansovini ad un passo dall'area di rigore. Al 18esimo la prima risposta della Triestina con D'Ambrosio, che dal vertice dell'area prova la battuta a rete nell'angolino dove Pinna è attento e sicuro.

Al 20esimo Bucchi, ben servito da Nicco, prova la girata a rete con pallone altissimo.

Al 24esimo l'occasione più nitida del primo tempo capita sui piedi di Nicco, che da posizione decentrata a tu per tu col portiere alabardato sparacchia sull'esterno della rete.

Alla mezz'ora da fuori ci prova senza fortuna Petterini col sinistro con la sfera docile tra le braccia di Colombo.

Prima del riposo bella conclusione a giro di Sansovini con la palla che sfiora il palo alla destra di Colombo.

Nella ripresa succede poco o nulla fino al minuto 17 quando Sansovini in area non inquadra di testa lo specchio della porta. Un minuto dopo ottima occasione per la Triestina, con un quasi autogol di Olivi che di petto nel tentativo di anticipare un avversario di un nulla non sorprende l'attentissimo Pinna.

Aumenta la pressione del Pescara ed al 34esimo gran conclusione dalla distanza di Nicco che trova Colombo prontissimo a rifugiarsi in corner.

Prima del triplice fischio altra occasione da fuori di Petterini con il portiere triestino Colombo ancora decisivo. Al 47esimo proteste dei biancazzurri per un evidente fallo in area di un difensore triestino ai danni di Sansovini. Tutto regolare però per il direttore di gara.

Con questo pareggio e con una gara ancora da recuperare, il Pescara resta comunque vicinissimo alla zona play-off. Sabato prossimo trasferta proibitiva, almeno sulla carta, a Bergamo contro l'Atalanta, la favorita numero 1 per la vittoria del campionato.

 TABELLINO

 PESCARA (4-3-1-2): Pinna; Zanon, Mengoni, Olivi, Petterini; Nicco, Cascione, Bonanni (20'st Ariatti); Verratti (31'st Gessa); Sansovini, Bucchi (10'st Stoian). A disposizione: Bartoletti, Diamoutene, Capuano, Del Prete. Allenatore: Di Francesco.

TRIESTINA: Colombo, Malagò, Cottafava, Gerbo (22'st Bariti), Miramontes, Lunardini (12'st Gissi), Longhi (34'pt Sabato), Testini, Marchi, D'Ambrosio, Antonelli. A disposizione: Viotti, Della Rocca, Longoni, D'Aiello. Allenatore: Salvioni.

ARBITRO: Corletto della sezione di Castelfranco Veneto.

 Andrea Sacchini  29/01/2011 18.19