Delfino Pescara: «ora sotto con la Triestina. Non siamo inferiori a nessuno»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1518

PESCARA. Prosegue la preparazione tecnico-tattica dei biancazzurri in vista del match di sabato all'Adriatico contro la Triestina.

Il tecnico Eusebio Di Francesco per l'occasione potrebbe riproporre sull'out di destra l'ormai recuperato Andrea Gessa. Per il resto poche novità e la conferma sull'esterno sinistro di Bonanni.

«Questa squadra è completamente diversa rispetto quella di inizio campionato» – racconta Bonanni – «siamo convinti dei nostri mezzi e dobbiamo continuare sulla buona strada degli ultimi mesi. L'obiettivo resta la salvezza. Prima riusciamo a conquistarla e prima potremo guardare più in alto in classifica».

I biancazzurri stanno disputando un campionato al di là di ogni aspettativa: «sono contento che le cose stanno girando per il verso giusto, dopo un difficile inizio di campionato. A livello personale sono soddisfatto soprattutto perché finalmente gli infortuni mi stanno dando tregua. Riesco ad allenarmi con continuità, il contrario di ciò che è successo l'anno scorso».

Sabato arriva la Triestina: «sarà una partita difficile come lo sono tutte in questa categoria. Loro sicuramente sono cambiati dall'inizio del campionato ed hanno diversi elementi di categoria che possono fare la differenza. Pensiamo a noi stessi perché abbiamo dimostrato sul campo più volte di potercela giocare alla pari con ogni avversario».

Il Pescara è reduce dal match non giocato con l'Empoli per maltempo, che verrà ufficialmente recuperato martedì 22 febbraio alle ore 18,30 allo stadio Adriatico: «è stata una decisione giusta rinviare la partita, anche se a noi è dispiaciuto parecchio perché eravamo in forma convinti di poter fare un'ottima gara».

«Se guardiamo la classifica però» – conclude il talentuoso esterno biancazzurro – «può essere un vantaggio giocare in un'altra occasione. Tutto comunque dipenderà da noi e dobbiamo guardare in casa nostra».

Intanto il viminale ha vietato la trasferta dei tifosi biancazzurri in occasione del match Atalanta-Pescara del prossimo 5 febbraio. Potranno assistere all'incontro dunque solamente i possessori della criticata tessera del tifoso.

Nessuna novità di rilievo infine sul tema mercato. Sul fronte uscite è ormai ufficiale il passaggio del centrale Alcibiade al Gubbio. Niente da fare ancora per le dismissioni su tutti di Camorani e Carboni. In stand-by la situazione di Pinna, con il Pescara che si sta guardando intorno alla ricerca di un estremo difensore affidabile a prescindere dalla partenza o meno dell'attuale portierone biancazzurro.

 Andrea Sacchini  28/01/2011 9.32