Delfino Pescara. Di Francesco: «l'obiettivo resta sempre la salvezza»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2331

PESCARA. Ripresa degli allenamenti ieri per il Pescara in vista del match di sabato all'Adriatico contro la Triestina.

I biancazzurri sono reduci dallo stop forzato, non si è giocato per impraticabilità del campo dovuta al maltempo, con l'Empoli ed hanno tutte le intenzioni di riscattare l'immeritata sconfitta di 2 settimane fa a Siena. Hanno lavorato a parte Maniero e Soddimo mentre sia Gessa sia Del Prete si sono allenati col resto dei compagni.

«Era impossibile giocare a pallone in quelle condizioni» – racconta il tecnico Eusebio Di Francesco – «quindi è stato giusto rinviare. Dispiace perché avevamo preparato la gara al meglio, ma sarà la stessa cosa quando la recupereremo più in là. La decisione del rinvio è stata congiuntamente presa dal direttore di gara e dalle 2 squadre».

«Tutto sommato è andata tra virgolette anche bene per il Pescara» – prosegue l'allenatore pescarese – «perché la nostra squadra non ha le caratteristiche per poter giocare palla alta e lanci lunghi».

All'orizzonte c'è la partita di sabato all'Adriatico contro la Triestina, che ieri ha pareggiato 1-1 contro il quotato Varese: «la speranza è che i nostri avversari siano leggermente più stanchi di noi. Per il Pescara cambia poco o nulla il fatto di non aver giocato sabato o domenica. Faremo i nostri normali allenamenti in preparazione del prossimo match».

Dal sabato di campionato sono arrivati buoni risultati per la classifica dei biancazzurri. In caso di vittoria nel recupero con l'Empoli il Pescara balzerebbe al quinto posto in classifica, in piena zona play-off. Come da tradizione però Di Francesco mantiene ben saldi i piedi a terra: «il nostro obiettivo resta sempre la salvezza e disputare un buon campionato».

«Prima raggiungiamo il traguardo della permanenza in serie B» – conclude Di Francesco – «e prima potremmo guardare la classifica in modo diverso. Ora guardo le squadra che ci seguono, la mia attenzione è tutta rivolta a loro».

Nel frattempo sono già in vendita i tagliandi per la gara interna di domenica con la Triestina. I prezzi vanno dai 35 euro delle Poltronissime agli 8 euro della Curva Nord Marco Mazza. 11 euro per i Distinti.

Per quanto riguarda il mercato, fase di stallo sia in entrata sia in uscita. Restano congelate le questioni che riguardano Carboni, Alcibiade e Camorani mentre in entrata con gli arrivi di Diamoutene e Bucchi il più è ormai fatto.

Nelle prossime ore potrebbe arrivare il giovane centrocampista De Rose, classe 1987, dal Cosenza.

Manca solo qualche dettaglio infine per il passaggio di Aquilanti all'Alessandria, club che milita in Lega Pro.

 Andrea Sacchini  25/01/2011 14.23