Pallamano. La Leadercoop Teramo vince a Nuoro: 36-29

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2086

TERAMO. La Leadercoop Teramo si riscatta prontamente del passo falso di Messina e torna subito alla vittoria battendo al PalaSanNicolò il Nuoro.

Il 36-29 finale, maturato al termine di una gara condotta dal primo all’ultimo minuto e la contemporanea vittoria del Sassari sul Salerno, posizionano le biancorosse in testa alla graduatoria in coabitazione con il solo Sassari.

E proprio sabato prossimo in Sardegna ci sarà lo scontro diretto che consentirà al termine ad una sola formazione di restare in testa alla classifica.

Contro il Nuoro il tecnico La Brecciosa ha apportato delle modifiche al solito sette base inserendo in campo dal primo minuto, nella rotazione delle straniere, la capitana Elena Krese al posto di Maja Begovic.

Si parte quindi con Krese ala destra, linea esterna composta da Bencomo, Palarie (nella foto di Maurizio Sebastiano) e Furlanetto, ala sinistra Passeri, pivot Barani e in porta Bassi (nel secondo tempo sostituita da Giona per la rotazione tra i portieri).

Estremamente positiva è stata proprio la prova dei due estremi difensori che a turno hanno chiuso la porta biancorossa.

Dopo un po’ di amarcord, con la consegna prima del fischio d’inizio di due mazzi di fiori alle due emozionate ex Pistelli e Dorovic, protagoniste la passata stagione della storica cavalcata fino a gara tre di finale scudetto, l’avvio è subito di marca locale: dopo 6’ è già 4-0 per le biancorosse.

Nuoro non ci sta e al 13’ trova il pari (5-5) grazie alla rete della ex Pistelli.

Sarà questo il primo ed ultimo pari raggiunto dalle sarde che per tutta la gara saranno costrette ad inseguire.

Fa scintille in campo il duello a distanza tra le ex compagne di squadra Daniela Palarie ed Aida Dorovic.

Le due si annullano a vicenda e a vincere al termine è la squadra che ha più soluzioni alternative al tiro.

Dopo il pari del 13’ la Leadercoop torna a premere sull’acceleratore: al 19’, con un break di 4-1, le biancorosse tornano sul più tre (9-6) grazie a tre reti consecutive della Bencomo.

Al 22’, sul punteggio di 10-7, la gara viene sospesa per 7’ a causa di un parziale blackout all’impianto di illuminazione.

La gara quindi riprende con 8’,53” ancora da giocare nel primo tempo.

Al 24’ la capitana Krese riporta le teramane sul più quattro (12-8) con Elena Barani che un minuto dopo (25’) ribadisce il divario di quattro lunghezze (13-9).

Al the caldo dell’intervallo sia arriva quindi sul 17-14.

Nella ripresa la musica non cambia.

Al 3’ è ancora più quattro (19-15) grazie ad un rigore trasformato dalla Palarie.

Il più cinque viene raggiunto subito dopo (4’) sul 20-15 grazie ad una rete della Passeri (nella foto di Maurizio Sebastiano), ancora una volta positiva la sua prestazione, e viene ribadito al 5’ (21-16, rete di Bencomo) e al 6’ (22-17, in goal Palarie dai sette metri).

Quindi giungono le sei reti di vantaggio al 10’ (24-18, grazie ad una segnatura di Passeri), ribadite al 12’ (25-19, in goal la capitana Krese).

Al 13’ la Leadercoop vola sul più sette (26-19, Barani), confermato al 17’ (28-21) con una rete della Bencomo.

Il più otto viene toccato al 18’ (29-21) grazie alla Furlanetto mentre il massimo vantaggio di nove reti (19’, 30-21) è merito di Bencomo.

La Brecciosa interviene quindi nei cambi dando fiato alle titolari e minutaggio alle cosiddette “seconde linee”.

Con il più nove che viene confermato al 20’ (31-22) grazie all’ottavo goal della Krese, al 21’ (32-23, rigore di Palarie) e al 27’ (35-26) trovano spazio e gloria le giovani Francesca Di Nardo, Giorgia Di Pietro e Federica Bucceroni: la prima realizza il suo primo goal in A1 mentre la seconda il suo primo goal stagionale in A1.

Alla fine il tabellone del PalaSanNicolò segna un eloquente 36-29 per le biancorosse.

 

Questo il tabellino completo della sfida.

Leadercoop Teramo: Giona, Bencomo 8, Fini, Barani 6, Palarie 7 (5/5), Adamczyk, Furlanetto 2, Krese 8, Di Pietro 1 (1/1), Bassi, Di Nardo 1, Passeri 3, Bucceroni, Nanni. Allenatore: Serafino La Brecciosa.

H.A.C. Nuoro: Pennisi, Ferrando, Napoli 2, Murgia, Cossu, Lojpur 8, Pistelli 7, La Bruna 1, Dorovic 6 (2/2), Giudice, Arishina 5, Satta. Allenatore: Roberto Deiana.

Arbitri: Adrian George Tanasescu e Mauro Zappaterreno.

Delegato F.I.G.H.: Sebastiano Prastaro.

Note: risultato primo tempo 17-14. Spettatori 200 circa. Rigori: 6/6 Teramo, 2/2 Nuoro. Esclusioni per 2’: 1 Teramo, 1 Nuoro. Gara sospesa al 22’ p.t. per parziale blackout all’impianto di illuminazione. Prima della gara il presidente della Leadercoop Teramo Domenico Carnevale e il D.S. Gaetano Di Provvido hanno consegnato due mazzi di fiori alle ex Aida Dorovic e Luana Pistelli. Osservato un minuto di silenzio in memoria del caporal maggiore dell’esercito italiano Luca Sanna rimasto ucciso martedì scorso a Bala Murghab in Afghanistan. Esordio in campo e primo goal in A1 per Francesca Di Nardo. Primo goal stagionale in A1 per Giorgia Di Pietro.

24/01/2011 8.15