Volley, parte con una sconfitta l'avventura di Hugo Conte sulla panchina della Pallvolo Pineto.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1817

PINETO. Il neo tecnico gialloblù ha provato in tutte le maniere a mettere i bastoni tra le ruote al sestetto dell'ex Montagnani.

 

Ma ha dovuto alzare bandiera bianca dopo aver visto la sua squadra crescere punto dopo punto. Non sono bastati però gli sforzi di Sborgia e soci per arrestare la marcia della prima della classe che ha messo in evidenza un collettivo di livello assoluto. Formazioni iniziali. Pineto parte con Calderan in regia, Stefanov opposto, Bozko e Galabinov in banda, Sborgia e Loglisci al centro e Messana libero. Padova risponde con Tiberti alzatore, Uchikov opposto, Burghstaler e Pagni al centro, Rosso e Yu in posto quattro con Garghella libero.

La cronaca. Nel primo set avvio da brividi per i gialloblù che subiscono il servizio avversario e vanno sotto 4-0. Stefanov rompe il ghiaccio ma Pineto non ingrana e Padova ne approfitta per scappare sull'8-2. Stefanov dalla battuta riesce a piazzare un break per i suoi, ma sull'11-7 i padroni di casa ritrovano il ritmo e al time-out tecnico sono avanti per 16-10. Pineto soffre in ricezione e gli schiacciatori hanno sempre di fronte il muro piazzato, così sul 19-12 Conte deve chiamare la sospensione. La mossa non produce effetti perché la squadra non si scuote e continua a commettere errori, cedendo il parziale sul 25-16.

Nel secondo set solita partenza sprint di Padova poi Pineto riesce a scuotersi con Stefanov alla battuta e quindi con Bozko che infila l'ace del 5-7. Risposta immediata degli uomini di Montagnani con il punto dal servizio di Yu cui replica Stefanov per il 7-8. I padroni di casa accelerano ancora e costruiscono un break con grandi difese e battute precise che costringono Conte a chiamare il time-out sul 14-10 e a cambiare Calderan con Modica sul 16-11. Il palleggiatore scuote i suoi compagni che si issano sul 16-14 grazie ad un mani-out da manuale di Bozko. Il brasiliano è scatenato ma da solo non basta ad arginare l'impeto di Padova che sale sul 21-17 con Uchikov. Stefanov non si arrende ma un primo tempo di Burghstaler porta alla palla set sul 24-19 e la frazione si chiude sul 25-20. A pesare sul punteggio sono le differenti percentuali di attacco con Padova al 53% e Pineto al 33% malgrado una buona prova di Stefanov e Bozko.

Nel terzo set Conte conferma Modica in cabina di regia, la ricezione migliora leggermente e i martelli riescono a tenere il ritmo avversario anche se Rosso con un ace firma l'8-7. Padova piazza un parziale di 3-0 che costringe il tecnico gialloblù a chiamare la sospensione sull'11-8. Pineto accorcia le distanze e si porta sul 16-14 e dopo un'azione infinita è Yu a firmare il punto, malgrado il neo entrato Moretti tocchi più volte la palla a muro. Calderan rileva Modica ma il protagonista per il Pineto è sempre Luciano Bozko che con una pipe straordinaria firma il 20-19. Stefanov dopo un primo tentativo fulmina il muro di casa per il 21-22. Due errori consecutivi degli ospiti valgono il sorpasso di Padova che poi indovina la volata fino al 25-22 definitivo che regala i tre punti agli uomini di Montagnani.

Il Pineto di Hugo Conte approfitterà adesso della sosta per ricaricare le batterie in vista di un finale di campionato infuocato. «I ragazzi hanno dato il massimo – ha commentato a caldo l'allenatore argentino – mostrando un buon atteggiamento nel corso della gara, non scoraggiandosi mai nei momenti di difficoltà. Dovremo continuare a lavorare molto». Conte punta il dito sui miglioramenti visti già in questa partita. «Stiamo crescendo e adesso dobbiamo allenarci con grande intensità in questi giorni approfittando della disponibilità dei ragazzi che mi conforta. A mano a mano che recupereremo tutti i giocatori faremo un ulteriore salto di qualità».

PHYTO PERFORMANCE PADOVA - PALLAVOLO PINETO 3-0 (25-16, 25-20, 25-22)

PHYTO PERFORMANCE PADOVA: Garghella (L), Gottardo ne, Busi, Tiberti 1, Yu Koshikawa 13, Giannotti ne, Rosso 10, De Marchi , Sabo ne, Uchikov 18, Zingaro ne, Burgsthaler 10, Pagni 4. All. Montagnani

PALLAVOLO PINETO: Testagrossa ne, Loglisci 2, Modica 1, Centorame ne, Messana (L), Cuda ne, De Leo 1, Sborgia 3, Galabinov 1, Moretti 1, Calderan 1, Stefanov 17, Bozko 14. All. Chiovini

ARBITRI: Cassarino di Siracusa e Pozzi di Alessandria.

Durata set: 22', 25', 26'.

 17/01/2011 10.37