Delfino Pescara. Domani Siena-Pescara. Di Francesco: «ce la giochiamo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2597

PESCARA. I biancazzurri preparano alacremente l'imminente trasferta di domani sull'ostico campo del Siena.

Nell'allenamento di ieri terapie per Del Prete e Maniero mentre hanno lavorato a parte Gessa, Cascione ed Alcibiade. Oggi nel primo pomeriggio partenza per la città toscana.

«Siamo vicini ai play-off?» - chiarisce Eusebio Di Francesco – «no siamo solo più lontani dalla zona retrocessione. È il nostro obiettivo e certo non cambierà nel breve periodo. Sappiamo che dobbiamo sempre soffrire partita per partita. Siamo comunque migliorati sia in fase di possesso palla sia quando dobbiamo difenderci».

Domani l'incontro col Siena: «andiamo a giocarci la partita come abbiamo sempre fatto. Dobbiamo restare umili e sempre con i piedi per terra. Sarebbe un disastro se pensassimo di essere diventati superiori a qualcuno, anche se i risultati e le prestazioni nell'ultimo periodo ci stanno dando ragione. Affrontiamo il Siena con rispetto ma sicuramente giocheremo la partita con uno spirito diverso rispetto alla gara di andata».

Situazione mentale ed obiettivi completamente diversi per le due squadre. Il Pescara, ai piedi della zona play-off, ha la testa sgombra di pensieri cattivi e potrebbe trarre vantaggio dalla sfida di domani. Il Siena infatti, che sul piano tecnico e tattico non si discute, potrebbe risentire della pressione esercitata in classifica da Novara e soprattutto Atalanta, che la precedono in classifica di 2 lunghezze.

I bianconeri in casa sono la compagine che ha ottenuto più punti. 29 su 33 disponibili frutto di 9 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta. Un ruolino di marcia eccezionale che comunque non dovrà influenzare negativamente il match del Pescara. Gli adriatici, che fin'ora si sono ben comportati in trasferta eccezion fatta un paio di occasioni, non hanno nulla da perdere ed hanno più volte dimostrato di potersela giocare ad armi pari con tutte.

Già nell'incontro di andata, pareggio 1-1 all'Adriatico non senza rimpianti per i biancazzurri, il Siena aveva patito non poco l'aggressività e l'organizzazione dei ragazzi di Eusebio Di Francesco. L'augurio, ben supportato dalle prestazioni e dai risultati della squadra nelle ultime partite, è ovviamente quello che il Pescara giochi da Pescara. In tal caso riportare punti a casa è tutt'altro che una mera illusione.

 MERCATO

 Situazione di stallo dopo le prime operazioni in entrata ed in uscita portate a termine. Messo fuori mercato Tonucci, si allontana sempre di più De Maiò per l'elevato ingaggio. Distante anche l'accordo sul prolungamento del contratto di Pinna e per questo il Delfino starebbe sondando il mercato alla ricerca di un estremo difensore affidabile.

Con le valigie in mano Aquilanti e Zappacosta, vicini ad accordarsi con club di categoria inferiore, Camorani e Carboni, per i quali le difficoltà non sono poche nel piazzarli a causa soprattutto del loro elevato ingaggio. Sulla lista di sbarco anche Alcibiade e Vitale.

 Andrea Sacchini   13/01/2011 14.59