Il Chieti basket condanna il Penta basket alla seconda sconfitta del 2011

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2912

.

CHIETI. Il nuovo anno si è dimostrato ancora avaro di soddisfazioni per il Penta Basket Teramo che ha subito la seconda sconfitta consecutiva di questo 2011.

La formazione di coach Passacquale è infatti uscita sconfitta dal campo del Chieti Basket con il punteggio di 67-63 (10-14, 32-34, 46-52) dopo una partita nervosa nella quale hanno pesato le assenze di giocatori importanti nelle fila della formazione biancoverde.

Senza la coppia di play Di Curzio – Di Anastasio e con Moretti out per un virus intestinale, il Penta Basket è partito subito bene portandosi dopo 3' sul 2-8 sfruttando la maggiore esperienza in campo e gli errori al tiro da parte dei padroni di casa. Di Falco, ottimo il suo primo tempo, iniziava a prendere confidenza con il canestro ed il Chieti iniziava a macinare gioco, fino a portarsi sul 10-14 in chiusura di quarto.

In apertura di secondo parziale, coach Passacquale era costretto a togliere dal campo Bartolini, gravato di tre falli rivoluzionando così il “piano gara”.

Il Penta con una tripla di Schiavoni arrivava anche sul +7 (12-19 al 13') ma pian piano subiva il ritorno dei padroni di casa che impattavano sul 23-23 al 16' e sorpassavano sul 28-25 prima che Ciardelli salisse in cattedra. Il capitano del Penta, prima segnava 5 punti in fila per il 28-30 e dopo serviva l'assist a Caivano del 32-34 che mandava le due squadre al riposo lungo.

Il buon momento dei biancoverdi proseguiva anche nel terzo quarto quando grazie ad una tripla di Ciardelli, il Penta arrivava anche sul +11 (35-46 al 24'). Ad un passo dal baratro il Chieti si risvegliava e piazzava un parziale di 9-0, firmato perlopiù da Agostinone, che li riportava a distanza di un solo possesso dagli ospiti (44-46 al 27'). La partita però era un continuo susseguirsi di parziali e contro-parziali. In 5' infatti il Penta restituiva il parziale al Chieti e si portava sul +9 (46-55 al 32'), ultimo vantaggio di una certa importanza per i biancoverdi. Il Chieti, infatti, aumentando la pressione sui portatori di palla ospiti, riusciva a bloccare l'attacco teramano, tornando definitivamente in partita. Al 38' infatti i padroni di casa impattavano sul 56-56 ed un minuto dopo sorpassavano sul 62-58. Bartolini con un 2+1 dava l'ultimo sussulto ai suoi pareggiando sul 62-62, ma nella roulette dei falli sistematici, i biancorossi erano più freddi e precisi riuscendo così al 40' a portare a casa i due punti con il punteggio finale di 67-63.

Giosuè Passacquale, coach del Penta Basket, a fine gara ha commentato: «Purtroppo siamo in condizioni precarie che non ci consentono di esprimere il nostro potenziale. Abbiamo i due play fuori per infortunio e Moretti, il nostro migliore realizzatore, è ai box da due partite. In queste condizioni era difficile giocare, specie contro un Chieti molto migliorato rispetto a quando l'abbiamo incontrato a settembre. Nonostante tutto, con qualche errore in meno, avremmo potuto anche vincere. Ci è mancata la lucidità necessaria per gestire gli ultimi possessi».

Sabato dopo il doppio turno in esterna si torna a giocare tra le mura amiche del PalaSannicolò, dove il Penta Basket Teramo affronterà la Globo Isernia, squadra già battuta all'andata. Un'occasione per riprendere confidenza con la vittoria.

 

Asd Chieti Basket - Penta Basket Teramo 67-63 (10-14, 32-34, 46-52)

Arbitri: Palazzeschi di Francavilla, De Ascentiis di Giulianova

 ASD CHIETI: Amborsini 9, Di Falco 11, Sprecacenere, Ippoliti, Pinti 2, Mennilli 6, Marinucci ne, Oliva ne, Agostinone 19, Pica 8, Natale ne, De Laurentiis 12

PENTA BASKET TERAMO: Franchi 2, Mignogna 10, Bartolini 13, Ciardelli 20, Schiavoni 10, Bellini, Caivano 8, Stucchi, Innamorati ne, Di Basilico ne. All. Passacquale G.

 11/01/2011 8.45