Pallavolo B1. Chieti non ce la fa contro Atripalda

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2136

CHIETI. La prima partita del 2011 porta una sconfitta in casa Galeno Chieti, al cospetto di un Atripalda solido e concreto che dimostra di poter ambire al salto di categoria.

Anche stavolta ai ragazzi gialloblù va il merito di aver saputo mettere in difficoltà una squadra di livello superiore, ma rimane comunque l'amarezza di non essere riusciti a portare a casa punti in una gara nella quale sarebbe stato possibile farlo.
Coach Flacco Monaco deve fare a meno dell'infortunato Gradi, e manda in campo Schiazza palleggiatore, Della Nave opposto, Guidone e Gentile al centro, Longobardo e Roberti schiacciatori e Marino libero. Dall'altra parte della rete i campani rispondono con Libraro alzatore, Guerrieri opposto, Cuomo e D'Avanzo centrali, Bruno e coach Marolda schiacciatori e Coppola libero. L'inizio della gara é abbastanza equilibrato, ma il muro degli ospiti permette loro di condurre il gioco (5-8). Il Chieti prova ad arginare come può i ripetuti attacchi degli ospiti con Marino chiamato a fare gli straordinari, mentre in avanti Schiazza distribuisce palloni lungo tutto il fronte di attacco, ma le azioni non premiano gli sforzi dei teatini (10-16). L'Atripalda argina quasi tutti i tentativi dei padroni di casa con una buona ricezione, e riparte spesso in maniera efficace principalmente con Marolda, Cuomo e Bruno fino alla conquista del set (15-25).
Nel secondo tempo la Galeno Chieti riorganizza le idee e realizza una partenza bruciante con Della Nave e super Roberti sugli scudi (per lui oggi ben 23 punti). Marolda ed i suoi compagni sembrano accusare il colpo, ma riescono comunque a tornare in partita sfruttando alcuni attacchi out di Della Nave e Longobardo (13-11). I teatini però reagiscono bene, e con il ritrovato muro gialloblù assieme ai punti di capitan Schiazza, Della Nave e Guidone ripartono subito (16-11), per poi riportare la gara sull' 1-1 grazie alla conquista del set col punteggio di 25-20.
Nella terza frazione di gioco si capovolgono le parti, e stavolta é l'Atripalda che parte bene coi punti di D'Avanzo, Marolda e Bruno (3-8). Il Chieti continua comunque a costruire un buon gioco, ma la ricezione degli ospiti é tornata ai livelli iniziali e Marolda e Cuomo non si lasciano scappare le occasioni che capitano sulle loro mani (10-16). Coach Flacco Monaco inserisce forze fresche in campo con Di Nozzi e Di Camillo al posto di Della Nave e Schiazza, mentre Longobardo e Guidone provano a mantenere vivo il set, che però si chiude 17-25 per i campani che si portano sul momentaneo 1-2.
Si arriva così al set più avvincente della partita, con il Chieti non ha la minima intenzione di arrendersi e l'Atripalda che vuole tornare a casa a punteggio pieno. Entrambe le squadre giocano a viso aperto e si va avanti punto a punto, con Gentile, Longobardo e Guidone da una parte ed i soliti Guerrieri, Marolda e Bruno dall'altra che iniziano le danze (7-8). La gara si accende e le azioni di gioco si fanno sempre più lunghe, con le difese di entrambe le squadre chiamate a fare gli straordinari sulle sfuriate di Della Nave e Roberti da una parte e Marolda e D'Avanzo dall'altra (16-14). Nel frattempo comincia a farsi sentire anche un pò di stanchezza, ed in attacco e soprattutto in battuta aumentano gli errori di precisione da ambo le parti. Giunti sul momentaneo 18-17 il Chieti incassa 3 punti di seguito a causa di tre sfortunati errori in battuta, costruzione di gioco ed in difesa che portano la situazione sul 18-20. Mister Flacco Monaco chiama il time-out ed al successivo ritorno in campo Roberti e Della Nave riportano i teatini in carreggiata, ma giunti sul 21-22 il primo arbitro prende un abbaglio nel momento meno indicato del match vedendo dentro un pallone che invece é terminato fuori dal campo. Vista la delicatezza del momento, le proteste dei giocatori gialloblù sono intense e capitan Schiazza ne fa le spese prendendo una ammonizione. Mister Flacco Monaco chiama il secondo time-out per caricare al massimo i suoi atleti in vista del rush finale, ma un errore in battuta di Marolda assieme ai punti di Guerrieri e Cuomo chiudono il set sul 22-25 e l'intero match col risultato di 1-3 in favore degli ospiti.

 CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE B1 MASCHILE GIRONE C - STAGIONE 2010/2011

 RISULTATO FINALE: Galeno Pallavolo Chieti 1 - Sidigas Atripalda 3
GALENO PALLAVOLO CHIETI: Amoroso, Della Nave (15), Di Camillo, Di Nozzi (1), Gentile (5), Guidone (4), Longobardo (8), Marino (L), Matassoli, Palumbo, Roberti (23), Schiazza (1). Allenatore: Tommaso Flacco Monaco.
SIDIGAS ATRIPALDA (AV): Amodeo, Bruno (8), Coppola (L), Cuomo (9), D'Avanzo (16), Guerrieri (17), Spina, Libraro (1), Losco, Marolda (13), Matarazzo, Zaccaria. Allenatore: Mario Marolda.
RISULTATI PARZIALI: 15-25 (22 minuti), 25-20 (25 minuti), 17-25 (23 minuti), 22-25 (26 minuti).
ARBITRI: Riccardo Santarelli (Roma) e Stefania Di Pierro (Roma).

 

10/01/2011 9.50