Pallavolo. Pineto perde al tie-break contro il Gela

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2180

PINETO. Un punto in tasca e tanto rammarico per il Pineto che non riesce a vincere contro Gela.

E’ arrivato al tie-break il suo primo colpo esterno stagionale. Gli uomini di Pasquali hanno dimostrato grande tenacia nell'arco delle due ore di gara ma al tempo stesso anche qualche piccolo calo di concentrazione con errori commessi nei frangenti topici che hanno pesato parecchio, cancellando la bella prova del muro che ha collezionato ben 16 punti totali in un incontro nel quale l'Eurogroup è stata trascinata da un super Valdir Sequeira,  il cui apporto si è fatto sentire in attacco e al servizio.
Prima della sfida è stata presentata ufficialmente la cordata di imprenditori guidata da Umberto Mongia che ha preso in mano le redini della società. Al procuratore generale della Pallavolo Pineto i tifosi, coordinati da Fabrizio Falasca, hanno consegnato una targa come segno tangibile di riconoscenza nei confronti di chi ha preso a cuore le sorti del volley in città. 
La cronaca.  Nel primo set regna un grande equilibrio fino alla sosta tecnica, poi Bozko suona la carica con una ricostruzione del brasiliano per il 15-12 quindi Stefanov con un capolavoro firma il 16-13. Pineto accelera ancora con un muro di Loglisci e poi con un missile di Calderan al servizio. Bozko stampa un block in faccia a Sequeira per il set point sul quale poi Gela sbaglia la misura dell'appoggio per il 25-18.

Nel set successivo Pineto tiene duro dopo un avvio difficile e con muro e difesa riesce a scavare un solco per l'8-6. La ricezione non funziona a dovere e qualche errore di troppo di Sborgia e soci consente ai siciliani di scappar via alla seconda sosta sul 12-16. Pasquali le tenta tutte, provando anche il doppio cambio con Modica e Marquez in campo ma qualche leggerezza negli appoggi allarga il divario sul 17-22, poi Sequeira chiude sul 19-25.
Nel terzo set l'opposto di Gela si fa subito sentire in battuta e dopo un capolavoro di Bozko per il 7-6, gli ospiti piazzano un break per il 7-8. Il brasiliano è implacabile da ogni posizione e firma il 16-13. Stefanov gioca con intelligenza alcuni palloni sporchi e Pineto vola sul 20-17. Gela non si scompone e punto dopo punto trova l'aggancio con un ace del neo entrato Scott sul 21-21. Un errore di Bozko vale il 22-23 ma Stefanov aggiusta tutto per il 23-23. A regalare il set a Gela è un muro su Galabinov che si vede il pallone tornare addosso sul 23-25.
Nella frazione successiva gli ospiti sfruttano il momento favorevole dal punto di vista psicologico e fuggono avanti fino al 9—14. Pineto infila un break con Marquez (entrato per Stefanov) al servizio per il 13-15 ma i siciliani volano subito sul 15-19. La partita sembra compromessa ma con pazienza e con un Marquez superlativo i ragazzi di Pasquali rimontano e agganciano gli avversari sul 21-21. Gela ha la palla match ma l'opposto di Pineto ha il braccio caldo e pareggia i conti prima del definitivo sorpasso di Loglisci con un muro che fa esplodere il Pala S. Maria. 28-26.
Nel tie-break decisivo, Gela riparte immediatamente forte con Sequeira protagonista. Dall'altra parte Pineto non carbura e perde terreno, regalando poi punti anche con un fallo di posizione. La gara si chiude con un'ace di Sequeira che dona una serie infinita di match point ai siciliani che festeggiano sul 9-15. Per Pineto solo un punto, per Gela la prima vittoria in trasferta e gli abbracci in mezzo al campo.

 PALLAVOLO PINETO – EUROGROUP GELA 2–3 (25-18,19-25,23-25,28-26, 9-15)
PALLAVOLO PINETO: Testagrossa, Loglisci 9, Modica, Centorame ne, Messana (L), De Leo , Sborgia 4, Galabinov 9, Marquez 16, Calderan  5, Stefanov 10, Bozko 19. All. Pasquali
EUROGROUP GELA: Sequeira 27, Maccarone ne, Quartarone , Barbisan 7, Pinto Paulo 16, Tomassetti 10, Bucaioni 2, Tranquillo (L) ne, Rizzo (L), Belardi 2, Scott 1, Mari, Martinengo 11. All. Dalù. 
ARBITRI: Puletti di Città di Castello e Pignataro di Roma
Durata set: 24', 25', 26',33', 14'.

 10/01/2011 9.48