Delfino Pescara. Squadra in vacanza ma si pensa al mercato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3710

PESCARA. Dopo l'ultimo impegno ufficiale del 2010, che ha portato in dote l'ottimo pareggio di Novara, i biancazzurri saranno in vacanza fino al 27 dicembre.

L'attenzione dunque della dirigenza è tutta concentrata al momento sul mercato, che potrebbe riservare qualche sorpresa. Nonostante un anno solare fantastico giocato ad altissimi livelli sembra vicino all'addio Salvatore Pinna.

L'estremo difensore ex Salernitana e Sassari Torres, contrariamente alla propria volontà, sembra essere stato scaricato dal club pescarese che starebbe cercando un sostituto. Una decisione inspiegabile proprio perché Pinna è stato uno dei principali artefici della promozione in serie B prima e dell'ottimo campionato fin qui disputato in cadetteria: «non devo dimostrare niente a nessuno» – racconta Pinna – «a Pescara conoscono il mio valore dopo avermi visto sia in serie C sia in B quest'anno. Se la società vorrà intervenire sul mercato per acquistare un nuovo portiere non ci sono problemi. Le decisioni della dirigenza non riguardano i giocatori».

«Io voglio restare a Pescara» – conclude Pinna – «ma è chiaro che dopo gennaio farò le mie valutazione. Sarebbe per me una grossa delusione dover partire».

Pinna è seguito da diversi sodalizi di serie B e potrebbe fare le valigie già in questo mese di gennaio, visto e considerato che il club al momento sembra non aver intenzione di rinnovare il contratto in scadenza a giugno 2011.

Altre operazioni in uscita riguarderanno tutti quegli elementi in esubero nella rosa poco impiegati quest'anno da Eusebio Di Francesco. In lista di sbarco ci sono Zappacosta e Mazzotta. Il primo è inseguito da diversi club di Lega Pro mentre Mazzotta, che ha deluso in questi mesi in biancazzurro, dovrebbe far ritorno a Lecce.

Difficile invece dare via a condizioni buone Aquilanti, D'Alterio, Carboni e Camorani che sembrano destinati a restare in riva all'Adriatico almeno fino a giugno a meno che il sodalizio pescarese non si accolli parte consistente del loro ingaggio.

In entrata si valutano per la difesa Petras e Tonucci.

 Andrea Sacchini  21/12/2010 14.33