Basket. Tre punti bastano a Vasto per battere Venafro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2757

VASTO. La BioFox è padrona del campo fino al 34° minuto.

Poi esce di scena permettendo al Venafro di rientrare prepotentemente in gara con un break di 0-17 che vale l’unico vantaggio a meno di 90 secondi dalla sirena finale. Il canestro da sotto di Campi ed i successivi tiri dalla lunetta di D’Alessandro (3/4) regalano a coach Della Godenza una strenna natalizia con qualche giorno di anticipo e prima della pausa per le festività di fine anno rimandando l’appuntamento al basket giocato per il recupero della 9^ giornata in quel di Portici il 6 gennaio 2011.

La gara inizia con i padroni di casa padroni incontrastati con un Bonaiuto in grande spolvero che con due triple e due giochi da 3 propizia il primo significativo vantaggio, oltre la doppia cifra, già dopo cinque minuti (+12:18-6), ma gli ospiti reagiscono e si riavvicinano arrivando a soli due possessi (22-18) per poi finire la prima frazione accusando ancora 9 punti da recuperare (27-18). Si riprende a giocare e tre triple in rapida successione (due per Di Tizio ed una di Bonaiuto) spingono nuovamente avanti i vastesi per il +16(43-27) al 18° minuto e fino al +18(49-31) che, ridotto solo di uno per l’uno su due dalla lunetta di Trimarchi, manda le squadre negli spogliatoi per il riposo lungo.

Coach Mascio da le giuste indicazione ed i suoi provano a risalire la china fino al -7(58-51) dopo 8 minuti che risale a +11(62-51) con le squadre pronte per la volata finale nell’ultimo quarto di una gara che tutto sommato i padroni di casa hanno controllato, fino a qui, con una certa disinvoltura. Mariani riapre con un canestro dalla media distanza, poi c’è Sammartino che lo imita aggiungendoci un bel 2/2 dalla linea della carità e D’Alessandro finalizza per un parziale, dopo 4 minuti, di 8 a 4 che riporta la BioFox sul +15(70-55) lanciatissima verso una bella chiusura che svanisce di colpo: le casacche bianche dei locali smarriscono la via del canestro e lasciano campo libero alla squadra viaggiante che piazza un terribile break di 0-17 per un sorpasso (70-72) che, a novanta secondi dalla fine, rimette completamente in palio l’intera posta in palio. La matassa la sbroglia Campi con una realizzazione (72-72), al cronometro -32 secondi, che coach Mascio rivivrà notte tempo come in un incubo al quale si aggiungerà un tiro da tre dei suoi non andato a buon fine, fallo su D’Alessandro (a -16) che realizza 1 su 2 (73-72), altro tentativo e nuovo fallo su D’Alessandro (-3) per il 2 su 2 (75-72) che Mengoni prova ad annullare, senza successo, per la conquista di un over time che non arriva. Chiuso l’anno 2010 con un bottino decisamente deficitario per la BioFox, si torna sul parquet il 6 gennaio per il recupero a Portici (vs Torregreco), poi il 9 si va a Roseto per chiudere il turno di andata cominciando di già a pensare a quello di ritorno.    

BIOFOX VASTO                 75

DYNAMIC VENAFRO        72

 

BIOFOX VASTO: BONAIUTO 22(32’), CAMPI 17(37’), Di Tizio 10(14’), MARIANI 9(37’), SAMMARTINO 8(27’), D’ALESSANDRO 5(19’), Marinaro 4(20’), Ierbs 0(1’), Celenza 0(13’), Sacchetta n.e..  All.: Della Godenza.

VENAFRO: MENGONI 22(40’), LOUGHLIMI 16(40’), DE MONACO 10(38’), CARDINALE 8(29’), TRIMARCHI 7(15’), Trentini 6(20’), Minghella 3(18’), Brusello n.e., Cardarelli n.e., Lepore n.e..  All.: Mascio.

 

Aribitri: Rodia di Avellino e Marino di Mercogliano.

Parziali: 1°q 27-18, 2°q 49-32(22-14), 3°q 62-51(1-19), Finale 75-72(13-21).

Vasto             Tiri da 2: 20/46(43%); Tiri da 3: 7/19(37%); Tiri Liberi: 14/17(82%), Falli 21.

Venafro         Tiri da 2: 19/36(53%); Tiri da 3: 3/18(17%); Tiri Liberi: 25/28(89%), Falli 19.

Fallo Antisportivo: Marinaro (15’: 32-25). Fallo Tecnico: Panchina Venafro (26’: 56-45).

 20/12/2010 8.33