Basket. Amatori Pescara chiude in bellezza il 2010 contro la Juvetrani

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2887

PESCARA. L'Amatori Pescara chiude con una vittoria il 2010 cestistico e batte sul proprio parquet la Mister Toto Juvetrani per 95 a 73.

Successo netto, maturato grazie a due quarti, secondo e terzo, in cui Pescara è riuscita a infliggere 20 punti di scarto agli avversari mercé due parziali di 28 a 18. Il quintetto di coach Quarta ha mandato a punti tutti e 10 i giocatori a referto, ed ha tirato con un eloquente 60% da tre punti e 61% da due, mentre in difesa ha lasciato poco spazio alle conclusioni pesanti avversarie (37% dalla lunga distanza), “controllando” le altre voci statistiche.

L'inizio è di quelli classici: le due squadre cercano di prendere le misure e si sfidano colpo su colpo. L'Amatori sceglie Peppe Febo in quintetto in luogo di Leonzio e il numero 11 biancorosso ricambia  infilando nel primo quarto una tripla, un recupero e due assist, oltre a tanta energia. A secco Scavongelli e Grosso, la maggiore produzione offensiva pescarese arriva però dai lunghi, Diener, Di Carmine e Comignani, che in tre fatturano 11 punti e 4 rimbalzi. Gli ospiti invece si affidano a Scorrano che arriva in doppia cifra alla fine del primo quarto grazie una sua tripla alla tabella sul fil di sirena (17-19).

Nella seconda frazione il numero 12 pugliese continua il proprio show (non solo balistico) e segna altri 7 punti, inimicandosi gran parte del pubblico del PalaElettra che lo becca a causa dei suoi atteggiamenti guasconi. I suoi canestri spingono Trani anche a +6 (20-26 al 13'), ma è l'ultimo fuoco di paglia. Pescara prende le misure agli avversari e colpisce a ripetizione da dietro l'arco: due volte con Scavongelli, una con Leonzio, Febo e Comignani. In cinque minuti di gioco la Mister Toto subisce un parziale di 25 a 4 che la spedisce sotto di 15 punti (45-30 al 18') e solo la tripla di Traversa sul finale di tempo assottiglia il gap con cui si va a risposo: 45-37.

L'avvio di terzo è per gli ospiti l'inizio della fine. Scavongelli apre con una tripla imitato poco dopo da capitan Grosso, quindi infila tre liberi su 5 concessi (fallo su tiro da tre punti e tecnico seguente) e infine suggella il +22 (65-43) con altre due “bombe” e un libero. Tredici punti in 4 minuti che lanciano la definitiva fuga biancorossa e chiudono, di fatto, la contesa. Trani, per quanto si sbatta, riesce solo a limare la differenza arrivando -18 a fine terzo quarto (73-55) e a -14 durante il quarto periodo (73-59), ma a spegnere ogni velleità ci pensa, manco a dirlo, ancora Scavongelli che mette a segno la sua sesta tripla e manda in archivio l'ultima gara del 2010.

Prova corale importante quella dell'Amatori in cui spiccano certamente i 28 di Scavo, ma non passano in secondo piano gli altri 4 giocatori in doppia cifra, tre dei quali lunghi: Di Carmine, Diener, Comignani e Febo. Né tanto meno sono da dimenticare i 9 punti di Grosso, conditi da altrettanti assist e ben 7 rimbalzi, o i minuti di qualità offerti da Leonzio, Morè, Pepe e Pira.

Pescara si allenerà fino al 22 dicembre, poi i giocatori saluteranno tifosi e ragazzi delle giovanili nella festa di Natale e quindi andranno in vacanza per le festività natalizie. Si tornerà a giocare nel 2011, l'otto di gennaio, a Torre del Greco per l'ultima partita del girone di andata.

 20/12/2010 8.31