Delfino Pescara. De Cecco: «vigili sul mercato»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3603

PESCARA. Proseguono gli allenamenti del Pescara in vista dell'ultimo impegno del 2010 venerdì con la capolista Novara.

 Lavoro sotto la neve per la truppa di Eusebio Di Francesco. Del Prete e Gessa sono tornati col gruppo mentre hanno svolto lavoro differenziato sia Stoian sia Ganci. Solo terapie per Soddimo.

Intanto è ormai alle porte il mercato di gennaio. Il primo rinforzo del nuovo anno dovrebbe essere Christian Bucchi, attaccante potente mai impiegato quest'anno a Napoli dal tecnico Mazzarri, che approderebbe in riva all'Adriatico con la formula del prestito secco. Per il 33enne ex centravanti del Perugia, che ha già mostrato gradimento per l'eventuale destinazione, mancherebbe soltanto l'ufficialità che dovrebbe arrivare nei primi giorni di gennaio.

Per la difesa invece è vicinissimo l'ingaggio di Petras, 31 anni, anch'egli mai utilizzato quest'anno in serie A tra le fila del Cesena.

Possibile ma molto difficile anche il ritorno di Dettori, mai sceso in campo quest'anno in serie A con la maglia del Chievo. Improbabile il ritorno di Carlo Luisi che a breve dovrebbe rinnovare col Modena.

Nel frattempo la società tramite un comunicato stampa ha smentito la notizia dell'arrivo di Emanuele Concetti. L'estremo difensore attualmente al Crotone, stando all'organo ufficiale del Delfino, non è stato mai contattato per sostituire Pinna, in scadenza di contratto al prossimo giugno, che dovrebbe restare in biancazzurro a meno di colpi di scena.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, per tutto gennaio si cercherà di piazzare quegli elementi in esubero nella rosa che sono stati impiegati col contagocce da Eusebio Di Francesco. Su tutti Carboni, Zappacosta, D'Alterio, Aquilanti, Del Prete, Vitale e Camorani.

«Vogliamo confermare tutto ciò che abbiamo fatto da giugno» – racconta il patron Peppe De Cecco – «cioè quello di fare un campionato buono al nostro primo anno di serie B. Non sarà un investimento che ci farà vincere il campionato anche perché squadre come Siena, Atalanta e Torino hanno un monte ingaggi anche quadruplo rispetto al nostro. Noi parteciperemo al mercato piazzando qualche colpo che possa migliorare la già buona rosa».

«Dobbiamo rimanere tranquilli con i piedi per terra» – va avanti De Cecco – «programmando qualcosa di importante nel tempo. Dal prossimo anno cercheremo di fare meglio e di potercela giocare con tutti. È quasi impossibile fare un doppio salto dalla C alla A. Bisogna essere tutti preparati per la massima serie, società e giocatori».

Chiusura dedicata al buon campionato che il Pescara sta disputando: «l'obiettivo è sempre quello di far bene e resta quello di veleggiare tra il settimo ed il decimo posto. Siamo una squadra concreta e matura e grande merito va dato al tecnico Di Francesco. Ora pensiamo al Novara, possiamo vincere non abbiamo paura di nessuno».

 Andrea Sacchini  15/12/2010 8.26