Serie B. Un Pescara in grande forma supera con merito 1-0 il Vicenza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2853

PESCARA. Il Pescara supera 1-0 il Vicenza all'Adriatico ed aggiunge ulteriori punti alla propria già importante classifica.

 Match winner Mengoni al 27esimo del primo tempo.

Risultato giustissimo per i valori tecnici espressi in campo, con il Pescara padrone del gioco ed in totale controllo della gara.

L'undici di Eusebio Di Francesco ha confermato sul campo di essere una delle compagini più in forma del torneo. Tanto pressing, aggressività e veloce circolazione del pallone con l'intera squadra capace con rapidità di trasformare l'azione da difensiva ad offensiva.

Buona anche la fase difensiva, eccezion fatta qualche solito brivido in marcatura sui calci piazzati, con il centrocampo a 5 capace di dare adeguato schermo protettivo alla retroguardia.

Dal canto suo il Vicenza ha trovato parecchie difficoltà nel costruire la propria manovra, con i giocatori biancazzurri in grande forma capaci di arrivare sempre per primi sul pallone.

Tra i migliori in campo Bonanni e Verratti, che con la loro classe hanno illuminato il freddo pomeriggio di un Adriatico che, dopo tanti anni, è tornato ad ospitare il gemellato Vicenza.

Avvio al piccolo trotto con entrambe le squadre attente a non scoprirsi. Nel primo quarto d'ora gli unici pericoli sono per la porta del Vicenza. All'ottavo bello schema su calcio d'angolo con conclusione da fuori di Ariatti che viene contrato in corner da un difensore veneto.

Al decimo Verratti trova il corridoio giusto per l'inserimento di Bonanni che dal limite da posizione decentrata di prima intenzione manda di poco la sfera sulla traversa.

È un bel Pescara in grado senza particolare fatica di giocare un bel gioco ragionato palla a terra.

Al 27esimo, dopo un paio di buoni spunti del solito Bonanni sulla sinistra, gli adriatici passano in vantaggio. Sugli sviluppi di un corner Verratti in piena area piccola regala un cioccolatino delizioso a Mengoni che da due passi non può far altro che insaccare il pallone di prima intenzione.

È l'ultima azione degna di nota della prima frazione di gioco che conclude la propria storia su ritmi blandi e con il Pescara in completo controllo della partita. Vicenza non in giornata ed incapace di creare grattacapi all'inoperoso Pinna.

Nella ripresa al quarto l'unica vera occasione da gol per i biancorossi. Sugli sviluppi di un calcio piazzato Abbruscato da ottima posizione, privo di marcatura, di testa non inquadra incredibilmente lo specchio della porta. È l'unico squillo comunque di un Vicenza tutt'altro che in giornata sì.

Al 27esimo in classica azione di contropiede tiro di poco a lato di Nicco su precisa sponda di Cascione. Al 40esimo Abbruscato da posizione decentrata prova il pallonetto senza fortuna.

Prima del triplice fischio doppia occasione sui piedi di Sansovini da poco entrato in luogo di Maniero. Al 45esimo conclusione sul fondo con un compagno completamente libero da marcature in area. 2 minuti dopo l'ex attaccante del Grosseto è sfortunato colpendo il palo con una bella girata da posizione più che privilegiata.

Con questi 3 punti il Pescara sale a quota 27 in classifica, a meno 4 dai play-off promozione ma soprattutto a più 10 dalla quintultima in graduatoria. Una posizione invidiabile e forse impensabile dopo il peggior periodo della stagione seguente il rovescio interno col Modena. La squadra ha dimostrato sul campo di non essere inferiore a nessuno e di avere soprattutto carattere da vendere e grande capacità di reagire ai momenti meno felici.

All'orizzonte c'è la proibitiva trasferta di Novara nell'anticipo di venerdì prossimo alle ore 20,45. Proibitiva soltanto sulla carta perché questo Pescara, a suon di grandi prestazioni e risultati, è in grado di giocarsela alla pari con chiunque.

TABELLINO

PESCARA (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Petterini, Olivi, Mengoni; Cascione, Bonanni (35'st Mazzotta), Tognozzi, Ariatti; Verratti (17'st Nicco); Maniero (26'st Sansovini). A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Capuano, Berardocco. Allenatore: Di Francesco.

VICENZA: Russo, Misuraca, Martinelli, Schiavi, Tonucci, Braiati (13'st Rossi), Di Matteo (13'st Baclet), Soligo, Botta, Abbruscato, Gavazzi (34'st Minesso). A disposizione: Frison, Giani, Bastrini, Arma. Allenatore: Maran.

ARBITRO: Giacomelli della sezione di Trieste.

Andrea Sacchini  11/12/2010 22.54