Pallamano A2. Città Sant’Angelo batte anche il Monteprendone e vola

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3045

CITTA’ SANT’ANGELO. Finisce con un secco 30 a 23.

Fa il vuoto il Città Sant’Angelo battendo il Monteprandone ed in concomitanza della sconfitta del Cingoli (seconda in classifica) a Pescara (terza in classifica) porta a nove i punti di distacco da entrambe le squadre. Nella seconda partita di ritorno del campionato di A2 maschile parte molto bene il Città Sant’Angelo portandosi subito in vantaggio con un secco 5 a 1, poi commettono tanti errori in attacco e la squadra ospite, per l’occasione messa molto bene in campo da mister Romandini, prende coscienza della propria forza e mette in serie difficoltà D’Arcangelo e soci, tanto da rientrare in partita e chiudere la prima frazione con una sola rete di svantaggio (12 a 11). Nella seconda metà gli orange del presidente Remigio rientrano sul terreno di gioco trasformati e grazie anche alla giornata di grazia dell’ala Presutti e del pivot Remigio (in due realizzeranno la bellezza di 16 reti) mettono in seria in difficoltà il portiere del Monteprandone.

Il Città Sant’Angelo riprende le distanze e negli ultimi venti minuti del match dilaga concludendo la partita con un secco 30 a 23. Insomma un secondo tempo da incorniciare, con alcune azioni di attacco spettacolari, tanto che in più di un’occasione riceve gli applausi del competente pubblico locale. Il settetto angolano ora si prepara per la super sfida di sabato prossimo contro i quotati cugini del Pescara, che attualmente sono secondi e sicuramente accreditati a partecipare ai play off promozione in A1.

06/12/2010 8.04