Domani il recupero col Frosinone. Di Francesco: «il Pescara non molla mai»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4032

.

PESCARA. Il Pescara è già in viaggio per Frosinone dove domani, fischio d’inizio ore 15,00, verrà recuperato il match di campionato della scorsa settimana sospeso per maltempo

Per effetto del regolamento della serie B si disputeranno solamente i minuti non giocati. Frosinone-Pescara dunque ripartirà dal primo minuto della ripresa con il parziale di 0-0.

La squadra, reduce dall’esaltante rimonta con il Portogruaro, affronterà i ciociari con ogni probabilità con gli stessi undici di sabato. Possibile qualche novità per logica di turnover ma l’idea del tecnico Di Francesco è quella di presentare la squadra con una sola punta di ruolo anche perché, per infortunio, risulta indisponibile Ganci mentre Sansovini non è al meglio della condizione. Out sicuramente Stoian uscito nei primi minuti della gara col Portogruaro per guai muscolari.

In avanti dunque spazio al tandem Soddimo-Maniero con la tecnica e la velocità di Gessa e Bonanni sugli esterni. In mezzo al campo fiducia a Cascione con il possibile rientro tra i titolari di Tognozzi.

«Il Pescara ha dimostrato di avere carattere da vendere» – sottolinea Eusebio Di Francesco – «con una grande prestazione di gruppo nella ripresa. Abbiamo reagito con gli stessi uomini schierati nel primo tempo, con cuore, grinta e determinazione. I ragazzi hanno fatto qualcosa di davvero importante col Portogruaro, reagendo ad una situazione difficilissima realizzando ben 4 reti in soli 25 minuti».

«Tra il primo ed il secondo tempo la scossa è avvenuta negli spogliatoi» – prosegue il tecnico pescarese – «ai giocatori ho chiesto di dare tutto in campo e loro hanno ben capito la situazione. Ho visto nel secondo tempo una squadra decisa che ha voluto ribaltare il risultato e la brutta prestazione del primo tempo a tutti i costi».

In gol sono andati Cascione, Ariatti e Soddimo ma col Portogruaro è stata anche la partita di Verratti e Maniero. Quest’ultimo, finora un fantasma, ha disputato una grande partita di sostanza e sacrificio: «Maniero ha giocato una grande partita. Si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in campo. Sono contento perché pian piano sta venendo fuori e darà il suo importante contributo. Bene ovviamente Verratti anche se più volte gli ho chiesto di giocare più alto e nella ripresa gli effetti si sono visti. La sua ricerca della profondità nel secondo tempo ha contribuito non poco a scardinare la difesa del Portogruaro».

Domani il match di recupero col Frosinone: «giocare soltanto un tempo è una situazione molto strana. È stato giusto sospendere la partita la settimana scorsa, ma questo obbliga una preparazione di partita completamente diversa dal normale. Abbiamo comunque tutte le carte in regola per interpretare al meglio la gara riportando importanti punti salvezza a casa».

Infine è stata vietata la trasferta dei tifosi biancazzurri privi di tessera del tifoso per il match di sabato a Livorno.

 Andrea Sacchini   29/11/2010 14.20