Delfino Pescara. Tognozzi: «non sottovalutiamo il Portogruaro»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2315

.

PESCARA. È previsto per sabato a mezzogiorno il prossimo cda della Delfino Pescara. All'ordine del giorno la nomina dei nuovi amministratori e del presidente del club dopo l'ingresso di diversi soci avvenuto nelle ultime settimane.

A meno di sorprese dovrebbe restare patron Peppe De Cecco. L'alternativa sarebbe rappresentata da Daniele Sebastiani che però ricopre già l'importante ruolo di Vicepresidente di Lega.

Nel frattempo la squadra prosegue gli allenamenti in vista del match di sabato all'Adriatico contro il Portogruaro. Buone notizie dall'infermeria con Petterini che ha preso parte alla consueta partitella di fine seduta. Lavoro a parte per Tognozzi mentre Ganci si è sottoposto a sedute di fisioterapia. Le squadre, reduci da un momento poco felice di forma e risultati, proprio l'anno scorso sono state protagoniste dell'entusiasmante cavalcata che ha portato entrambe alla promozione in serie B dal girone B di prima divisione: «l'anno scorso è stata una stagione esaltante per entrambe» – sottolinea Luca Tognozzi – «ma il Portogruaro è stata la vera e propria bestia nera del Pescara dell'anno scorso. In campionato ci hanno dato filo da torcere con un successo ed un pareggio mentre nell'ultima giornata (vittoria del Porto sul campo del Verona, ndr) ho vissuto la più grande delusione da calciatore. Dobbiamo però dimenticare il passato e pensare a questi 3 punti che sarebbero importantissimi in ottica morale e classifica».

Il Portogruaro, cenerentola del torneo, non vince da ben 10 partite: «dobbiamo prestare sempre molta attenzione e ricordare come l'anno scorso il Portogruaro ci ha dato parecchio filo da torcere soprattutto negli scontri diretti. L'augurio è quello che con l'addio di Calori abbiano perso parecchio. Ho visto la partita persa dai veneti 4-1 col Siena e non meritavano un passivo tanto pesante. In ogni caso non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutarli, il campionato di serie B è una continua sorpresa».

«In realtà» – prosegue il centrocampista biancazzurro – «non stanno facendo male alla loro prima esperienza in B, ma pagano l'ultimo brutto periodo di risultati».

I biancazzurri sono reduci dal match di Frosinone, sospeso dopo appena 45 minuti di gioco per impraticabilità di campo: «abbiamo giocato un buon primo tempo, ricco di intensità e volontà su di un terreno reso impossibile dalla pioggia. Ci siamo difesi bene ma era impossibile essere pungenti in avanti anche se abbiamo creato qualche pericolo alla porta ciociara».

«Ora tutta l'attenzione è rivolta al Portogruaro – conclude Tognozzi – «che merita tutto il nostro rispetto».

Intanto la società biancazzurra ha comunicato i prezzi per la partita di sabato all'Adriatico contro i granata: 8 euro la Curva Mazza, 11 euro i Distinti e 15 per la Tribuna Majella.

 Andrea Sacchini  25/11/2010 13.45