Serie B. Frosinone-Pescara sospesa per maltempo dopo 45 minuti di gioco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4585

FROSINONE. Tra Frosinone e Pescara vince il maltempo.

La partita, al termine di un primo tempo giocato su di un campo al limite della praticabilità, è stata sospesa ad inizio ripresa saggiamente dal signor Ruini della sezione di Reggio Emilia. Il direttore di gara, constatata l'impossibilità di giocare ed il fatto che ormai il pallone non rimbalzava più in nessuna zona del terreno, ha dunque rinviato un match che sarebbe stato giusto rinviare sin dal primo minuto di gioco.

Nei primi 45 minuti, che si sono chiusi sul risultato di 0-0, ovviamente poco o nulla da segnalare. Pochissimi pericoli creati alle due porte e velleitari tentativi di entrambe le squadre soltanto su mischie seguenti corner o punizioni. Scarsissime possibilità di manovra palla a terra, l'unica possibilità di raggiungere la trequarti avversaria era legata a lanci lunghi nella speranza di un colpo di fortuna o di un errore difensivo. Impossibile dunque giudicare la prova delle due squadre.

La partita, che verrà recuperata il 30 novembre o l'8 di dicembre, partirà dal primo minuto del secondo tempo naturalmente sul risultato di 0-0.

Per la cronaca, date le condizioni disastrose del manto erboso e le cattive condizioni fisiche di alcuni giocatori, Eusebio Di Francesco aveva scelto un inedito schieramento senza punte di ruolo, con l'impiego di Stoian e Soddimo in proiezione offensiva. Fuori dall'undici titolare Verratti, Sansovini, Bonanni e Ganci, elementi molto tecnici, che probabilmente sarebbero andati in gravi difficoltà su di un terreno di gioco intriso dalle piogge che negli ultimi giorni hanno colpito l'intera regione ciociara.

Esordio dal primo minuto anche per il giovane Capuano, impiegato in luogo di Olivi, Sembroni ed Alcibiade. Per il resto è stata concessa fiducia a Zanon, Mazzotta, Mengoni ed appunto Capuano a protezione della porta difesa da Pinna. A centrocampo Tognozzi e Cascione centrali con Gessa ed Ariatti a presidiare le corsie esterne. In avanti Stoian e Soddimo con compiti anche di copertura.

Partita equilibrata con pochissime azioni sul taccuino. Al secondo minuto conclusione da fuori di Cariello di molto sul fondo. Al 20esimo ancora Frosinone pericoloso con Bottone che tira dal limite di un nulla fuori.

Al 22esimo tiro piazzato di Stoian troppo centrale tra le braccia di Sicignano. Al 43esimo dubbio in area Frosinone con Stoian atterrato da Sicignano. Per Ruini è giallo per simulazione.

Prossimo appuntamento dei biancazzurri è sabato, alle 15,00 all'Adriatico, contro il Portogruaro, avversaria diretta per la salvezza.

Frosinone-Pescara invece dovrebbe essere recuperata il 30 novembre o l'8 dicembre allo stadio Matusa.

TABELLINO

 FROSINONE: Sicignano, Santoruvo, Cariello, Sansone, Catacchini, Lodi, Terranova, Bottone, Bocchetti, Guidi, Di Carmine. A disposizione: Frattali, Aurelio, Grippo, Ben Djema, Gucher, Tavares, Faccioli. Allenatore: Carboni.

PESCARA: Pinna, Zanon, Cascione, Mengoni, Olivi, Soddimo, Tognozzi, Gessa, Ariatti, Capuano, Stoian. A disposizione: Cattenari, Sansovini, Bonanni, Nicco, Del Prete, Alcibiade, Verratti. Allenatore: Di Francesco.

ARBITRO: Ruini della sezione di Reggio Emilia.

 

Andrea Sacchini 20/11/10 17.41