Serie B. Il Pescara cede all'Adriatico 2-1 all'Ascoli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2464

PESCARA. Il Pescara perde malamente 2-1 all'Adriatico contro l'Ascoli e getta alle ortiche una ghiotta occasione per allontanare la zona retrocessione.

 

 I gol tutti nella ripresa. Al 13esimo vantaggio biancazzurro con Alcibiade. Al 23esimo ed al 26esimo la rimonta dei marchigiani è firmata rispettivamente da Djuric e Cristiano.

Gara dai due volti. Primo tempo soporifero e privo di emozioni, eccezion fatta una clamorosa palla gol capitata in avvio sui piedi di Lupoli, con un Pescara manovriero e ben messo in campo ma per nulla incisivo. Nella ripresa, dopo un'altra clamorosa palla gol ascolana nei primi minuti, prima l'illusorio vantaggio del Pescara con Alcibiade e poi i 5 minuti di black-out che hanno condizionato negativamente l'incontro. Troppo tardiva la reazione degli uomini di Di Francesco che hanno chiuso in area gli ospiti soltanto negli ultimi 10 minuti della contesa.

Ai punti il Pescara avrebbe forse meritato miglior sorte, ma va dato merito ai marchigiani di essere stati più incisivi sotto porta anche per i giusti cambi operati da Castori, che ha gettato nella mischia Djuric e Sommese che hanno cambiato volto alla gara.

Nell'economia del gioco pescarese, carente soprattutto sugli esterni primo tempo ottimo di Gessa a parte, è risultata decisiva l'assenza di Cascione, l'unico in grado di cucire al meglio il gioco e dettare i tempi della manovra.

Come previsto però i problemi maggiori sono arrivati dal pacchetto arretrato. La presenza dal primo minuto di Mazzotta, Alcibiade e Sembroni, per la prima volta in campo contemporaneamente, non può essere un alibi per una squadra troppo fragile sui calci piazzati.

Avvio di gara di marca ospite. Già al primo clamorosa palla gol per Lupoli che, lanciato nel corridoio da Moretti, a tu per tu con Pinna, non inquadra di un nulla lo specchio della porta con i due centrali biancazzurri completamente immobili.

Al quarto d'ora la risposta del Pescara sui piedi di Gessa, innescato da Bonanni, che spedisce da buona posizione la sfera alta.

Al 38esimo ci prova Bonanni dalla distanza ma la conclusione dell'ex Lazio e Sampdoria è troppo debole e centrale.

Nella ripresa al quinto subito Ascoli pericoloso ma bravo Pinna a chiudere lo specchio a Cristiano che prova il tiro appena dentro l'area di rigore.

Un minuto dopo Bonanni direttamente su calcio piazzato spedisce la sfera di pochissimo sul fondo. All'ottavo altra pericolosa azione da gol costruita dagli uomini di Eusebio Di Francesco ancora con Bonanni, tiro dalla distanza, ma la sfera scheggia la traversa.

Al 13esimo il vantaggio fortunoso del Pescara con Alcibiade che in barriera devia in rete un calcio piazzato dal limite di Bonanni.

Al 23esimo il pareggio dell'Ascoli manco a dirlo su calcio d'angolo. Pasticcio della retroguardia pescarese e Djuric da due passi è il più lesto ad insaccare.

Passano solo 180 secondi e i bianconeri vanno in vantaggio con un preciso pallonetto in contropiede di Cristiano, servito in profondità da un compagno, con Pinna in uscita.

Prima del triplice fischio finale doppia occasione per Stoian, al 41esimo ed al 44esimo, che da buona posizione trova Guana pronto alla respinta.

La sconfitta, che in ogni caso non ha pesantissime ripercussioni in classifica, ha messo in mostra le pecche dell'attuale organico biancazzurro, privo di rincalzi di qualità in diverse zone del campo. Da questo punto di vista il mercato di gennaio, anche se ancora troppo lontano, assume una grande importanza alla luce delle prestazioni di alcuni giocatori che per l'ennesima volta non si sono dimostrati all'altezza della categoria. Di certo c'è il prossimo impegno di campionato, sabato a Frosinone, ma importante in settimana sarà il lavoro di Eusebio Di Francesco sotto il profilo mentale.

 TABELLINO

 PESCARA (4-4-2): Pinna; Zanon, Alcibiade, Sembroni, Mazzotta; Tognozzi (31'st Verratti), Nicco, Gessa, Bonanni (31'st Stoian); Ganci, Sansovini (35'st Maniero). A disposizione: Cattenari, Capuano, Del Prete, Ariatti. Allenatore: Di Francesco.

ASCOLI: Guarna, Ciofani (16'st Djuric), Faisca, Micolucci, Di Donato, Giallombardo, Moretti (37'st Giorgi), Pederzoli (11'st Sommese), Gazzola, Cristiano, Lupoli. A disposizione: Coser, Marino, Ulano, Mendicino. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Gallione della sezione di Alessandria.

 Andrea Sacchini  16/11/2010 7.14

 



 

RISULTATI

 

 
15a GIORNATA
 
 
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Albinoleffe - Cittadella
13/11/2010
1-3
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Crotone - Livorno
13/11/2010
2-1
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Empoli - Atalanta
13/11/2010
3-0
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Modena - Vicenza
13/11/2010
2-1
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Padova - Frosinone
13/11/2010
3-1
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
13/11/2010
1-2
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Piacenza - Novara
13/11/2010
1-2
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Reggina - Torino
13/11/2010
1-1
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Siena - Grosseto
13/11/2010
3-1
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Triestina - Portogruaro
13/11/2010
0-0
Clicca qui per visualizzare i marcatori della partita.
Varese - Sassuolo
13/11/2010
2-1



Classifica
Pt
G
V
N
P
GC
VC
NC
PC
GF
VF
NF
PF
RF
RS
Novara
33
15
10
3
2
7
6
1
0
8
4
2
2
30
11
Siena *
28
14
8
4
2
8
7
1
0
6
1
3
2
22
13
Reggina
28
15
8
4
3
8
5
3
0
7
3
1
3
22
15
Atalanta
27
15
8
3
4
7
5
2
0
8
3
1
4
19
13
Empoli
25
15
5
10
0
7
3
4
0
8
2
6
0
18
9
Padova
24
15
6
6
3
8
6
2
0
7
0
4
3
26
17
Varese
22
15
5
7
3
8
3
5
0
7
2
2
3
16
11
Crotone
22
15
5
7
3
7
4
1
2
8
1
6
1
16
14
Livorno
21
15
5
6
4
7
3
2
2
8
2
4
2
22
18
Torino
21
15
6
3
6
8
5
1
2
7
1
2
4
17
18
Pescara
19
15
5
4
6
8
3
2
3
7
2
2
3
16
18
Modena
19
15
4
7
4
8
3
5
0
7
1
2
4
15
19
Triestina
16
15
3
7
5
8
2
4
2
7
1
3
3
13
19
Vicenza *
16
14
5
1
8
6
4
1
1
8
1
0
7
15
21
Frosinone
16
15
4
4
7
7
3
1
3
8
1
3
4
15
22
Piacenza
15
15
3
6
6
8
2
3
3
7
1
3
3
19
22
Cittadella
15
15
4
3
8
7
2
2
3
8
2
1
5
15
23
Albinoleffe
15
15
4
3
8
8
4
1
3
7
0
2
5
15
24
Ascoli (-3)
14
15
4
5
6
7
1
4
2
8
3
1
4
17
20
Grosseto
14
15
3
5
7
8
3
4
1
7
0
1
6
13
19
Portogruaro
14
15
3
5
7
7
3
3
1
8
0
2
6
11
20
Sassuolo
12
15
3
3
9
7
2
1
4
8
1
2
5
16
22



* = 1 partita in meno