Serie B. Oggi un Pescara in grande emergenza affronta alle 19,00 l'Ascoli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2193

PESCARA. Tutto pronto questa sera all'Adriatico per il derby con l'Ascoli.

 

La gara inizierà alle 19,00 e verrà diretta da Emiliano Gallione della sezione di Alessandria. Situazione di profonda emergenza in casa Pescara tra infortunati e squalificati. Mancheranno 3 quarti della difesa titolare senza contare l'indisponibilità di Cascione. Il pacchetto arretrato biancazzurro, con il ritorno dal primo minuto di Zanon, verrà completato da Mazzotta a sinistra e dall'inedita coppia centrale Alcibiade-Sembroni. A centrocampo nel mezzo spazio per Tognozzi ed uno tra Nicco ed Ariatti, con il primo decisamente in vantaggio dopo la bella prova di qualche giorno fa col Piacenza. Sugli esterni le idee dei soliti Gessa e Bonanni ad innescare il tandem offensivo formato da Ganci e Sansovini.

Il tecnico Di Francesco, che dovrebbe affidarsi all'oramai collaudato 4-4-2, ha convocato i portieri Pinna e Cattenari, i difensori Alcibiade, Sembroni, Mazzotta, Zanon, Del Prete e Capuano, i centrocampisti Ariatti, Stoian, Nicco, Tognozzi, Bonanni, Zappacosta, Gessa e Verratti, gli attaccanti Maniero, Ganci e Sansovini.

Sarà naturalmente della partita dopo lo strepitoso inizio di campionato, l'estremo difensore Pinna che mette in guardia i suoi: «l'Ascoli è ultima ma non dobbiamo farci condizionare da questo. In campo la classifica conta poco, dobbiamo sempre giocare cattivi con il coltello tra i denti. Conosco molto bene il loro tecnico, Fabrizio Castori, e so bene quanta carica da ai suoi giocatori».

«2 anni fa a Salerno» – conclude il portierone biancazzurro – «proprio con lui abbiamo ottenuto una grande salvezza. Ho grande stima di lui, un grande motivatore ed i risultati dell'ultimo periodo gli stanno dando ragione anche ad Ascoli».

Nell'Ascoli tornano a disposizione Faisca e Sommese con Giorgi pronto a partire almeno dalla panchina. In dubbio invece Bonvissuto.

Mister Castori per la trasferta in riva all'Adriatico ha convocato 20 giocatori: i portieri Coser e Guarna, i difensori Ciofani, Faisca, Gazzola, Giallombardo, Marino e Micolucci, i centrocampisti Cristiano, Di Donato, Giorgi, Esposito, Moretti, Pederzoli, Sommese e Uliano, gli attaccanti Bonvissuto, Djuric, Lupoli e Mendicino.

Il Pescara tra le mura amiche ha conquistato 11 punti frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte con Modena ed Atalanta. L'Ascoli fuori casa ha vinto 2 volte, pareggiato una e perso 4 volte.

Pescara in carriera ha sempre portato male al tecnico degli ascolani castori. In 9 incontri l'ex Lanciano ha vinto soltanto una volta, il serie C con i rossoneri 1-0 nel 2003, 2 pareggi e 6 sconfitte.

In assoluto Pescara ed Ascoli allo stadio Adriatico si sono affrontate 17 volte: 8 affermazioni dei biancazzurri, 5 nulle e 4 successi dei marchigiani.

Infine per stasera i biglietti della partita, scontati in ogni settore del 10%, saranno posti in vendita negli abituali punti diffusione fino al fischio d'inizio del match alle ore 19,00.

 

Andrea Sacchini  15/11/2010 7.34