I fratelli Pizzi campioni del Mondo nella specialità paralimpica del tandem

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5281

LANCIANO. Loro sono i fratelli Luca e Ivano Pizzi, di 36 e 32 anni, ciclisti di Lanciano, da alcuni giorni campioni del mondo nella specialità paralimpica del tandem.

Le medaglie iridate sono arrivate nei Mondiali di Baie-Comeau, in Quebec, dove si sono sfidati i migliori paratleti.

Una scalata inarrestabile per i giovani abruzzesi, che sono saliti sul podio per ben due volte in Canada: si sono infatti piazzati terzi nella prova a cronometro e hanno agguantato l’Oro nella prova in linea, lasciandosi alle spalle slovacchi e polacchi che avevano dominato le precedenti edizioni del Mondiale in questa specialità.

 I fratelli Pizzi sono nati in Canada, a Toronto.

«E per noi – spiegano – è stato un po’ come vincere in… casa.  Non ci aspettavamo questo risultato, anche perché la nostra avventura sportiva da paratleti è iniziata da poco».

Ma i risultati sono arrivati in fretta. Entrambi i fratelli per anni, da ragazzi, hanno praticato ciclismo, nel settore giovanile e dilettantistico. La bicicletta come un amore infinito. Hanno gareggiato.

«Poi – racconta Luca – circa 10 anni fa il problema di mio fratello. Ha perso la vista ad un occhio e all’altro ha problemi gravissimi. La sua inabilità, improvvisa, ci ha costretto a mettere da parte la nostra passione».

 Una miopia invalidante ma…

«Abbiamo scoperto il paraciclismo e, in particolare, il tandem. Abbiamo ricominciato gli allenamenti, impegnandoci”. Fin dalle prime competizioni in Italia ci sono stati ottimi piazzamenti. A maggio nella Coppa del mondo a Piacenza ecco la medaglia d’argento. A giugno, ai Campionati italiani a Treviso, il  primo posto e la convocazione in Nazionale. In azzurro due raduni, a Pordenone e a Roccaraso e, nella seconda metà di agosto, il trionfo in Canada. “Su un circuito di 105 chilometri, durissimo, in salita, percorsi in due ore e mezza».

 Il tamdem è uno delle specialità paralimpiche più antiche.

Venerdì 3 settembre, alle 18, in piazza Plebiscito a Lanciano, incontro con i due campioni. Il sindaco Filippo Paolini consegnerà loro  riconoscimenti da parte dell’amministrazione comunale. Alla festa parteciperanno il commissario tecnico della Nazionale di Paraciclismo, Mario Valentini, e il presidente dell’Unione italiana ciechi ed ipovedenti, sezione di Chieti, Enio Santone.

01/09/2010 14.33