Giulianova-Roseto: 59-65, il derby della costa entusiasma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1593

GIULIANOVA. Il Derby “della costa” va in archivio con la vittoria della Dimensione Solare Roseto.

 

Risultato 59-65 (12-11, 20-27, 41-38) al termine di una partita che la Globo Giulianova è sembrata, per quanto visto nella seconda metà gara, poter vincere. Gli ospiti negli ultimi giri di lancette sono stati, però, più cinici e precisi a dispetto dei giallorossi, penalizzati dalle precarie condizioni fisiche di alcuni dei suoi elementi più importanti. Coach Alessandrini parte con Marchionni in quintetto al posto di Sacripante ma il primo canestro è di marca rosetana con una tripla di Angelucci. La Globo che deve fare i conti con l'infermeria piena (Iagrosso out per un problema alla spalla, Palantrani e Cannavina acciaccati), inizialmente litiga con le percentuali dal campo ma poi nel giro di 4', mette a referto un parziale di 8-0 che costringe coach Francani a chiamare time-out ed inserire successivamente il neo acquisto Crescenzi ma per i rosetani le polveri sono bagnate. Crescenzi comunque, nonostante i pochi allenamenti sulle gambe, è il migliore dei suoi e permette ai rosetani di riavvicinarsi (10-9 al 8'), segnando poi il 12-11 che chiude la prima frazione.

Francani con due liberi in apertura dà il primo vantaggio ospite sul 12-13, subito bissato da un canestro di Fucek in ottima condizione fisica. Alessandrini abbassa il quintetto mettendo in campo contemporaneamente Sacripante, Cianellla e Sulpizii, proprio per cercare di limitare con la velocità ed il pressing lo strapotere di un Fucek con già 5 rimbalzi e 4 stoppate sul suo scout. Se da un lato la mossa sembra dare buoni frutti, dall'altro gli errori offensivi per la Globo Giulianova sono troppi. Elia con un lay-up dà il massimo vantaggio alla Dimensione Solare (12-17 al 16') ma la Globo con un parziale di 4-0 firmato Travaglini-Sacripante si riporta a meno di un possesso di distanza e la partita di colpo si accende. Maggioni, fin a quel momento impalpabile, al 18'20” si sveglia e segna 5 punti in fila portando di peso i suoi al +8 (18-26) a poco più di un minuto dalla fine del secondo quarto. L'ultimo canestro del quarto è di marca giuliese con Mancarella che, con un'azione personale, regala ai suoi il 20-27 che manda tutti al riposo lungo.

Al ritorno in campo la Globo continua a litigare con il canestro e gli ospiti ne approfittano prontamente portandosi sul +12 (20-32 al 23') dopo i canestri di Maggioni ed Elia. Coach Alessandrini vede il momento di difficoltà e prova, per cambiare le carte in tavola, anche la “difesa a zona”. Al 24'20” dopo un tecnico sanzionato a Francani, la Globo incomincia a crederci e con 6 punti in fila si riavvicina prima sul 26-32 e poi grazie alla tripla di Mancarella (la prima per la Globo) sul 31-33 al 26'40”. Palantrani con due tiri liberi completa il recupero (33-33 al 27') prima che Cannavina, effettui il sorpasso sul 38-35 mettendo a segno la sua prima tripla del campionato. Un gioco da tre punti di Casasola ed due tiri liberi di Crescenzi fissano il punteggio sul 41-38.

La Globo sembra averne di più e dopo 1'30” di gioco del quarto periodo arriva anche il massimo vantaggio (46-39) grazie ad una tripla di Sacripante. La partita si riapre al 34', quando dopo una tripla di Francani, Mancarella, nell'azione successiva si becca un tecnico convertito dalla lunetta da Maggioni per il 49-47. Fucek, anche lui dalla lunetta, riavvicina gli ospiti sul 49-48 ma la rimonta viene stoppata da un tecnico comminato alla panchina rosetana che raffredda un po' gli ardori di Maggioni e soci. Dopo un canestro di Fucek (52-51), Cannavina risponde dalla lunga riportando i suoi sul +4 quando mancano 180 secondi alla sirena conclusiva. +4 bissato (57-53 al 38'50) poco dopo grazie ad un gran canestro di Casasola, tra i migliori dei suoi. La Dimensione Solare non è morta e con un contro-parziale di 4-0, firmato Angelucci-Elia, torna ancora una volta in parità sul 57-57. Angelucci ancora lui, prima con un canestro dalla media e poi con due tiri liberi porta i suoi sul +4 (57-61 al 39'10”). La Globo ci prova ancora con Casasola e Sacripante ma la Dimensione Solare sfruttando, le cattive percentuali dei giallorossi nelle ultime azioni, può chiudere la gara sul punteggio di 59-65.

08/11/2010 7.30