Delfino Pescara. Ariatti: «ho superato i guai fisici, pronto a dare il mio contributo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1936

PESCARA. Proseguono in casa Pescara gli allenamenti in vista del match di sabato all'Adriatico contro il Modena.

Con i canarini i biancazzurri sono attesi al pronto riscatto dopo il pesante 3-1 subito nell'ultimo turno di campionato a Padova. In veneto il Pescara, per la prima volta quest'anno dopo tante buone prestazioni alcune anche sfortunate, rete dell'illusorio vantaggio a parte non ha mai dato l'impressione di poter impensierire l'avversario. In settimana il tecnico Di Francesco ha lavorato molto anche sull'aspetto psicologico dei propri giocatori. Il rischio di ripercussioni psicologiche c'è, ma già in stagione gli adriatici hanno dimostrato di poter superare con grinta e determinazioni momenti ben peggiori di questo. D'altronde neanche 2 settimane fa il Pescara aveva demolito con merito 4-2 il Grosseto disputando una gara quasi perfetta a livello sia tecnico sia tattico.

Con il Modena, diretta concorrente per la salvezza, Di Francesco dovrà rinunciare agli squalificati Mengoni e Soddimo. Out anche Gessa alle prese con uno stiramento.

Dopo mesi difficili passati tra panchina e tribuna a causa di un infortunio si candida finalmente per un posto da titolare Luca Ariatti, uno degli ultimi arrivati del calciomercato estivo: «sono reduce da un infortunio anche se il mio augurio è quello di tornare presto alla migliore condizione. Sabato ho esordito, spero ora di poter dare una mano importante ai miei compagni. In queste settimane di comune accordo abbiamo deciso di non rischiare e di rientrare quando tutto sembrava risolto. Ora inizia il mio campionato e l'augurio è quello di far bene con questa maglia».

«Io sono pronto a giocare anche da titolare» – prosegue Ariatti – «anche se adesso è troppo presto per poter dire chi gioca. Con o senza Ariatti il Pescara dovrà affrontare le prossime 4 partite con grande grinta ed attenzione perché sono decisive per il nostro campionato. Sono importanti perché in caso di buoni risultati darebbero alla squadra e all'ambiente grande serenità per il futuro».

Nelle partite disputate fin'ora, Padova a parte, il Pescara ha dimostrato di avere carattere e forza di reagire anche nei momenti peggiori: «questa squadra ha carattere e lo ha dimostrato più volte quest'anno soprattutto dopo le prime giornate dove tutto era in salita. Questo Pescara può fare un ulteriore salto di qualità in trasferta riportando a casa punti importanti».

«Il nostro campionato passa anche per le partite lontane dall'Adriatico» – conclude il centrocampista ex Chievo Verona ed Atalanta – «avendo più volte dimostrato di essere una buona squadra in casa».

Ieri consueta amichevole infrasettimanale intanto per i biancazzurri. Indicazioni importanti anche sulla formazione che Di Francesco opporrà al Modena. Al posto di Mengoni giocherà Sembroni mentre a centrocampo dovrebbe rivedersi il duo Tognozzi-Cascione con Bonanni ed Ariatti sugli esterni. In alternativa al 4-4-2 classico rombo di centrocampo con Bonanni avanzato.

 Andrea Sacchini   28/10/2010 8.50