Basket. Il Vasto supera il Mola di misura all’ultimo secondo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2179

VASTO. La BioFox lascia lo zero in classifica con un canestro a fil di sirena di Campi.
 

Così imbuca da sotto dopo aver ricevuto palla, su rimessa dal fondo, con il cronometro che segna 1 secondo e 73 centesimi alla fine. Il PalaBCC esplode e sul parquet festeggiano i padroni di casa per una vittoria scaccia crisi che rilancia le ambizioni dei ragazzi di coach Della Godenza scesi in campo fortemente motivati e pronti a buttare nel canestro di tutto e di più: tecnica, tattica ed un cuore grande così. Sul parquet la gara scorre via con le due squadre a stretto contatto fino al 27° (42-40) e i vastesi che provano l’allungo fino al +7 (47-40) ad una manciata di secondi dal terzo mini riposo con il vantaggio poi ridotto di 2 (47-42).

E qui tornano i fantasmi delle due gare precedenti con il break di 0-8, siglato dal tiro pesante di Leo, ed ospiti avanti di 1 (47-48) a sei minuti dalla fine.

Sammartino prende per mano la BioFox (segna 10 dei 13 punti del quarto) e mantiene il contatto con gli avversari, ma si procede punto a punto con sorpassi e controsorpassi di strettissima misura (1 o 2 sopra per una squadra o per l’altra) fino al 57-59 inizio ultimo minuto e ancora Sammartino ai liberi con 1/2 che vale il 58-59. Alla ripartenza c’è confusione e gli ospiti perdono palla, ma i padroni di casa non fanno meglio, sciupano il tiro da sotto per sorpasso, ma recuperano una rimessa dal fondo con quel secondo e 73 centesimi che gela il folto pubblico presente sugli spalti. Finale poco adatto ai deboli di cuore, ma Campi risolve la pratica “Geofarma Mola” depositando a canestro da sotto per il +1 che consegna l’intera posta in palio ai bianco rossi pronti a festeggiare unitamente ai tanti tifosi oggi 6° uomo in campo. Questa vittoria, tanto attesa, tanto cercata e tanto voluta, rilancia alla grande le quotazioni BioFox che, partita con i favori del pronostico tutti dalla parte degli ospiti, muove una classifica che stava diventando un po’ troppo stretta, raggiunge addirittura la vetta dove a quota 4 ci sono ben 9 formazioni, su 14, per un campionato che si preannuncia molto equilibrato anche perché, viste le prime tre giornate, nessuno è più a punteggio pieno e solo due formazioni sono ancora al palo.

E le due ancora a zero sono proprio le avversarie che la BioFox andrà ad incontrare nelle prossime due giornate, ambedue in trasferta con la Juvetrani prima ed il Sulmona la settimana successiva. Per ora ci godiamo questa bella vittoria con tre uomini in doppia cifra (Sammartino 16, Bonaiuto 13 e D’Alessandro 12), ma, a breve, si riprende a lavorare con impegno e serietà perché tutti gli avversari vanno rispettati e temuti, specialmente poi se bisogna andare ad incontrarli a casa loro. Al nostro pubblico va il nostro grazie contando di ritrovarlo, ancora più numeroso, alla 6^ di campionato vs Pall.Pescara.      

 BIOFOX VASTO                 60

GEOFARMA MOLA            59

 BIOFOX VASTO: SAMMARTINO 16(30’), BONAIUTO 13(33’), D’ALESSANDRO 12(34’), CAMPI 8(34’), Desiati 3(6’), Celenza 3(10’), Di Tizio 3(10’), MARIANI 2(24’), Marinaro 0(19’), Laccetti n.e..  All.: Della Godenza.

GEOFARMA MOLA: TEOFILO 10(32’), Di Mola 8(18’), IANNONE 8(22’), GIUFFRE’ 8(31’), GRIMALDI 8(35’), Persichelli 7(16’), Sirena 5(9’), LEO 5(29’), Preite n.e..  All.: Bray.

 Aribitri: Agostinelli di Campli e De Panfilis di Pescara.

Parziali: 1°q 16-15, 2°q 31-31(15-16), 3°q 47-42(16-11), Finale 60-59(13-17).

BioFox Vasto           Tiri da 2: 15/32(47%); Tiri da 3: 5/19(26%); Tiri Liberi: 15/32(47%)

Geofarma Mola        Tiri da 2: 26/33(48%); Tiri da 3: 5/18(28%); Tiri Liberi: 12/18(67%)

Uscito x5 falli: Leo (40’:57-59). Fallo Tecnico: Giuffrè (29’: 45-40). Fallo Antisportivo: Desiati (34’:51-50).

 

18/10/2010 7.06