Lunedì Pescara-Verona, aperta anche la Curva Sud: Adriatico verso il tutto esaurito

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7877

PESCARA. In vista del match col Verona, anche se con ritardo, è arrivata la decisione ufficiale della questura di Pescara di aprire la Curva Sud ai sostenitori del delfino, con i tifosi ospiti che verranno dirottati nel gabbiotto.

«Ringraziamo il questore Paolo Passamonti» – recita un comunicato ufficiale della Delfino Pescara a firma del socio Alessandro Acciavatti – «per la disponibilità e lo spirito di collaborazione dimostrati in tutta la vicenda. L'apertura anche della Curva Sud per i nostri tifosi è una cosa importantissima, che permetterà a molta altra gente di affollare l'Adriatico e sostenere i colori biancazzurri».
Nella decisione del questore ha influito in maniera decisiva la risposta tiepida del pubblico scaligero, che fin'ora ha acquistato solamente 200 tagliandi di settore ospiti.
Intanto è già record per quanto riguarda il numero di tagliandi venduti, oltre 16mila. Si va dunque verso il tutto esaurito, con lo stadio Adriatico che sarà una vera e propria polveriera pronta a spingere e sostenere l'undici di Zdenek Zeman nella partita più importante e sentita della stagione.
Sempre nel pomeriggio di ieri altra decisione importante del questore di Pescara Paolo Passamonti, che ha prolungato la vendita dei biglietti della partita anche nella giornata di lunedì sino al fischio d'inizio della stessa. In precedenza la vendita dei tagliandi di ogni settore sarebbe dovuta cessare entro le ore 19,00 di domenica.
«Ci aspettiamo un grandissimo pubblico» – racconta Damiano Zanon – «sarà una bellissima cornice di gente. Il pubblico ci spingerà tantissimo e sarà fantastico giocare in uno stadio del genere. Speriamo di toglierci soddisfazioni come quel famoso pomeriggio di 2 anni fa...».
«La partita col Verona vale tantissimo» – conclude Zanon – «per noi conta 3 punti ma per il pubblico molto di più data la rivalità che c'è stata 2 anni fa quando abbiamo vinto i play-off e siamo andati in serie B al posto loro».
Per quanto riguarda la formazione, pochi dubbi per il tecnico Zdenek Zeman che darà fiducia a grandi linee allo stesso undici che nell'ultimo turno di campionato ha superato 4-2 con merito la Nocerina: Zanon, Capuano, Brosco e Balzano a protezione della porta difesa da Anania. A centrocampo Kone (in ballottaggio con Gessa, ndr), Verratti e Cascione nel mezzo. In avanti spazio al collaudato tridente composto da Immobile, Insigne e Sansovini.
Non è da escludere a priori l'impiego di Romagnoli dall'inizio in luogo di Brosco.
Pescara-Verona verrà diretta da Cervellera della sezione di Taranto. Guardalinee Ranghetti e Paganessi.

Andrea Sacchini  14/01/2012 14:54