Lunedì Pescara-Verona: è già caccia al biglietto. Sebastiani: «Immobile resta a Pescara»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7395

PESCARA. Sale la febbre dei tifosi biancazzurri in vista del big match di lunedì sera all'Adriatico col Verona ed è già caccia al biglietto.


 Fino a ieri sera erano oltre 11mila i posti occupati all'interno dell'impianto pescarese, che con ogni probabilità farà registrare il record di presenze per quanto riguarda il campionato in corso.
I biglietti saranno posti in vendita, per precise direttive dell'osservatorio del Viminale, fino alle ore 19,00 di domenica e non nel giorno della partita. Nelle prossime ore invece, molto dipenderà dalla prevendita che in 2 giorni ha dato risultati già chiari, si prenderà una decisione sull'apertura o meno della Curva Sud per i sostenitori del delfino. In alternativa, per motivi di ordine pubblico, la Sud verrebbe destinata interamente ai tifosi scaligeri. Soluzione quest'ultima ovviamente poco auspicabile dato l'entusiasmo che già si respira nella città adriatica.
«È bello quando in città si respira tanto entusiasmo e c'è grande attesa» – racconta Zdenek Zeman – «ma è chiaro che non bisogna esagerare. Certo più si è allo stadio e meglio è, anche perché abbiamo tanto bisogno dell'appoggio del pubblico».
L'attenzione è tutta rivolta alla gara col Verona, ma in casa biancazzurra l'occhio è sempre vigile sul mercato. Negli ultimi giorni, dopo la cessione di Gilardino al Genoa, si era sparsa la notizia di una possibile partenza di Immobile verso Firenze. Ci ha pensato però il presidente Daniele Sebastiani a gettare acqua sul fuoco: «Immobile resterà a Pescara sicuramente almeno fino a giugno poi si vedrà. Non è arrivata nessuna offerta poi dalla Fiorentina, ma poi non è una questione di soldi. Stiamo facendo un grande campionato e non deve assolutamente essere toccata l'attuale squadra».
«A meno di clamorosi colpi di scena Immobile resterà a Pescara» – va avanti Sebastiani – «e lo sa anche Zeman che ad inizio campionato è stato molto chiaro con noi, puntualizzando che nel corso del campionato non voleva assolutamente che gli equilibri vengano stravolti. Noi come società siamo sulla stessa lunghezza d'onda del tecnico».
Qualche difficoltà invece per Caprari, sul quale il tecnico della Roma Luis Enrique sembra puntare dopo l'infortunio di Osvaldo e la partenza di Borriello e la quasi cessione di Okaka. Anche da questo punto di vista, il patron Sebastiani sembra tranquillizzare la piazza pescarese: «la trattativa con la Roma non si è affatto bloccata. Dopo l'impegno di Coppa Italia di mercoledì ne parleremo meglio. Resta il fatto che abbiamo già l'accordo con la Roma ed il giocatore vuole fortemente venire a Pescara per giocare di più».
Possibili partenti invece sono Pinsoglio, Petterini, Bocchetti, Ariatti, Prisco, Camorani, Giacomelli e Soddimo. Questi ultimi 2 nell'eventualità che dal mercato, oltre al già ingaggiato Nielsen, arrivi un'altra punta esterna.

Andrea Sacchini  11/01/2012 07:38