Basket. Il Giulianova passa a Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1577

VASTO. Il Giulianova passa al PalaBCC e dimentica in tutta fretta lo scivolone interno del turno scorso.

La BioFox rimane in gara fino al terzo quarto chiuso avanti di 4, ma subisce un break di 0-16 a cavallo dell’ultimo mini riposo, trova il primo canestro a 4 minuti dalla fine già sul -10 (51-61) con gli ospiti che possono chiudere in scioltezza. I vastesi sono mancati alla distanza, la squadra viaggiante ha tenuto il campo giocando quasi punto a punto per trenta minuti, poi ha messo il turbo ed ha inflitto un passivo sin troppo pesanti ai padroni di casa spronati, dal primo all’ultimo minuto, dal pubblico delle grandi occasioni. Alla prima palla a due, dopo il minuto di raccoglimento per i caduti in Afganistan, la gara parte al piccolo trotto con il Giulianova che, pur segnando con il contagocce, mette a referto 14 punti contro i 6 dei vastesi che però recuperano con un mini break (6-0) e chiudono a -2 il primo quarto.

 Nel secondo parziale la musica cambia poco, ma i padroni di casa riescono a passare avanti fino al +7 al 6° minuto (26-19), poi ancora +7 all’8° (29-22), prima del contro mini break (0-5) per il +1 a 120 secondi dal riposo lungo, la parità (30-30) a 90 e riguadagna lo spogliatoi sotto di 2 (31-33). Il terzo quarto si apre con la tripla di Mariani che riporta avanti la BioFox, ma si prosegue punto a punto fino all’inizio dell’ultimo minuto, tecnico a Cannavina, 2/2 di Mariani e vastesi a +6(51-45).

Sulla rimessa per il possesso dopo il tecnico D’Alessandro cade a terra con la palla che, recuperata dagli ospiti, manda a canestro Mancarella (top scorer della gara con 18 punti) che porta i suoi ad iniziare l’ultima frazione con soli due possessi da recuperare.

Un pesantissimo break di 0-16, a cavallo dell’ultimo mini riposo, segna pesantemente l’esito finale. I padroni di casa vanno a canestro dopo sei lunghissimi minuti, ma il -10 (51-61) lascia pochissimo spazio di manovra. Coach Alessandrini deve solo preoccuparsi di amministrare per chiudere con tredici lunghezze di vantaggio che penalizzano una BioFox che incamera la sua seconda sconfitta.

Adesso si profila un doppio turno casalingo per la Globo Giulianova che riceverà sabato 15 ottobre la visita della Pallacanestro Pescara, in quello che sarà il primo derby stagionale e successivamente il prossimo 23 ottobre l’Alidaunia Trinitapoli

 

BIOFOX VASTO     57

GIULIANOVA           70

 

BIOFOX VASTO: CAMPI 15(36’), BONAIUTO 11(34’), Celenza 8(15’), MARIANI 7(29’), SAMMARTINO 6(21’), Marinaro 4(15’), D’ALESSANDRO 4(36’), Di Tizio 2(8’), Desiati 0(6’), Lemme n.e..   All.: Della Godenza.

GIULIANOVA: MANCARELLA 18(31’), Casasola 15(22’), PALANTRANI 14(26’), IAGROSSO 8(30’), SACRIPANTE 7(33’), TRAVAGLINI 6(35’), Cianella 1(10’), Cannavina 1(13’), Marchionni n.e., Piccioni n.e...   All.: Alessandrini.

 

Aribitri: Di Benedetto e Ricci di Barletta..

Parziali: 1°q 12-14, 2°q 31-33(19-19), 3°q 51-47(20-14), Finale 57-70(6-23).

BioFox Vasto           Tiri da 2: 18/41(44%); Tiri da 3: 3/18(17%); Tiri Liberi: 12/16(75%)

Giulianova                Tiri da 2: 23/46(50%); Tiri da 3: 3/9(33%); Tiri Liberi: 15/22(68%)

Falli Tecnici: Di Tizio (18’:29-26), Cannavina (30’:49-45) e All.Vasto (30’:51-47)

 

11/10/2010 8.34