Formula 3. Andrea Caldarelli vince ancora al Mugello

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2040

ABRUZZO. Ancora una vittoria per Andrea Caldarelli al Mugello per il settimo round del campionato italiano Formula 3.

 L’abruzzese di casa Prema torna al successo nuovamente sulla pista toscana che già in luglio lo aveva laureato come miglior pilota del week-end. Sono infatti ben 27 i punti raccolti in questa occasione che avvicinano nuovamente Andrea alla leadership di campionato. Dopo la battuta di arresto di Vallelunga, il Mugello riapre i giochi dato che sono ora solo 24 le lunghezze di ritardo dalla vetta, con ancora due gare da disputare a Monza.

Andrea ha sempre avuto un feeling particolare col tracciato toscano che nel 2005 lo laureò come il più giovane vincitore di una gara di un campionato italiano nella Formula Azzurra. A luglio era arrivata la seconda vittoria della stagione dopo l’affermazione inaugurale di Misano, e nel fine settimana Caldarelli ha dimostrato nuovamente di essere tra i migliori piloti della categoria risultando il più veloce nelle prove libere e poi in qualifica.

In gara-1 ha conquistato un hat-trick ottenendo anche il miglior tempo sul giro oltre alla vittoria. Nella seconda manche, Andrea ha poi rimontato sino al sesto posto finale dopo l’ottava piazzola di partenza per l’inversione prevista da regolamento. Giunto in Toscana quarto nella classifica generale, Caldarelli guadagna la terza piazza del campionato con 124 lunghezze, e rispetto ai suoi diretti rivali non ha risultati utili da scartare ai fini della graduatoria generale.

«Sono contento di essere tornato al successo su una pista impegnativa e selettiva come quella del Mugello», ha detto Caldarelli, «un ringraziamento va sicuramente alla mia squadra che mi ha assecondato nelle scelte tecniche che ci hanno portato ad avere la macchina più performante su questo circuito. Senza l’incidente che mi ha messo fuori gioco a Vallelunga adesso potrei essere al secondo posto, ma non mi do per vinto e a Monza cercheremo di ottenere nuovamente il miglior risultato possibile che ci permetta di conquistare il titolo il 24 ottobre».

11/10/2010 8.19