Serie B. Notte da sogno per il Pescara che supera 1-0 la Sampdoria e avvicina il secondo posto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6781

PESCARA. Il Pescara supera 1-0 la Sampdoria e torna ad avvicinare il secondo posto in classifica. Match winner Sansovini al 23esimo del secondo tempo.

Verdetto del campo assolutamente giusto, che ha premiato un Pescara in giornata positiva capace di avere il pallino del gioco in mano per quasi tutta la partita. Bella prova dei biancazzurri, che oltre al gol hanno creato una serie interminabile di palle gol, anche nel finale dove gli uomini di Zeman non hanno quasi per nulla sofferto l'undici di Iachini. Ha deluso invece la Sampdoria, sulla carta forse la formazione meglio attrezzata per il salto di categoria, incappata nell'ennesimo passo falso stagionale.

Il Pescara dunque sotto l'albero di natale trova 3 punti fondamentali in ottica classifica e morale. Un successo che cancella di prepotenza l'ultimo periodo negativo di risultati causati da uno scarso momento di forma della squadra e da decisioni arbitrali scellerate.

Avvio di gara equilibrato. Al decimo biancazzurri insidiosi su calcio d'angolo battuto verso la porta da Sansovini, con pallone di poco fuori bersaglio. Sul capovolgimento di fronte conclusione dalla distanza innocua di Piovaccari.

Primi 20 minuti di studio da parte di entrambe le squadra, poi la partita inizia a regalare emozioni. Al 21esimo indecisione della difesa blucerchiata ed Immobile ben spalleggiato da Insigne conclude con sfera in calcio d'angolo. Sugli sviluppi dello stesso colpo di testa velenoso di Kone che non inquadra di poco lo specchio della porta.

Al 23esimo bella risposta di Da Costa su botta ravvicinata di Insigne.

Minuto 35 altra grande chance per l'undici di Zeman. Da Costa sbaglia il rilancio e favorisce l'intervento di Sansovini che forse sorpreso dall'errore del portiere non riesce ad indirizzare il pallone in rete.

Nella ripresa dopo una buona iniziativa di Palombo su calcio piazzato sfiora il palo, al minuto 23 il Pescara passa meritatamente in vantaggio. Verratti geniale ruba un pallone nel mezzo e trova il corridoio giusto per Sansovini che sul filo del fuorigioco si presenta davanti a Da Costa e lo fredda con un preciso diagonale.

Nel finale il Pescara ha 3 clamorose palle gol per chiudere la gara ma non le sfrutta. Prima Insigne ci prova in contropiede con un pallonetto che termina sopra la rete. Poi in pieno recupero 2 volte Immobile solo soletto sparacchia addosso all'estremo difensore sampdoriano.

Con questo successo il Pescara sale a quota 36 in classifica, a meno 2 dalla seconda piazza.

 

TABELLINO

 

PESCARA (4-3-3): Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Kone, Togni, Verratti; Immobile, Sansovini. A disposizione: Pinsoglio, Brosco, Bocchetti, Nicco, Soddimo, Maniero, Giacomelli.

SAMPDORIA (4-3-3): Da Costa; Rispoli, Rossini, Volta, Castellini; Dessena (75' Koman), Palombo (61' Obiang), Soriano (84' Fornaroli); Foggia, Bertani, Piovaccari. A disposizione: Fiorillo, Costa, Padalino, Laczko.

ARBITRO: Ostinelli della sezione di Como.

 

Andrea Sacchini  20/12/2011 11:01