2°Div/B. Chieti-Celano termina 1-1. Neroverdi infuriati per l'arbitraggio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3081

 CHIETI. Allo stadio Angelini termina 1-1 il derby tra Chieti e Celano, 2 squadre che lottano per obiettivi di classifica diametralmente opposti.

Vantaggio dei padroni di casa al 47esimo del primo tempo con Anastasi. Pareggio celanese di Croce nella ripresa all'ottavo su calcio di rigore.

Risultato che va un po' stretto ai teatini, che per occasioni da gol create avrebbero sicuramente meritato i 3 punti. Delusione per i neroverdi che si lasciano sfuggire una grande occasione per consolidare un piazzamento in zona play-off. Chieti che a fine partita ha recriminato soprattutto per l'arbitraggio, non apparso all'altezza della situazione non soltanto nel calcio di rigore dubbio concesso all'undici ospite. Da rivedere una rete annullata ai neroverdi

Punto d'oro invece per il Celano, che resta comunque ultimo in classifica, soprattutto per il morale e che permetterà ai biancazzurri di preparare al meglio la ripresa del campionato. Avvio di gara di chiara marca teatina. Al dodicesimo Lacarra servito da un compagno da ottima posizione dentro l'area di rigore manda la sfera di un nulla sul fondo. Al 25esimo tentativo di pallonetto sfortunato di Anastasi che supera Liverani ma non inquadra lo specchio della porta. Una manciata di minuti dopo unica occasione da gol per il Celano con Barbetti, che da posizione defilata servito da Croce sparacchia sull'esterno della rete.

Al 47esimo il Chieti passa in vantaggio con Anastasi, che sotto porta capitalizza una grave indecisione di Liverani che non trattiene un pallone innocuo di Lacarra. Nella ripresa al settimo il Celano pareggia su calcio di rigore per atterramento in area di Sciamanna. Proteste neroverdi ma dal dischetto Croce è implacabile.

Al 18esimo gol annullato al Chieti per presunto fuorigioco di Gammone ed ennesime proteste del pubblico dell'Angelini. Al 22esimo Chieti vicino al gol con Lacarra che appena fuori area sfiora il palo. A cinque minuti dalla fine l'ultima occasione da rete capita sui piedi di Anastasi, che però trova l'opposizione questa volta buona dell'estremo difensore celanese.

Con questo punto il Chieti sale a quota 34 in classifica, a più 6 dalla settima piazza ed ad altrettanti punti dalla zona promozione diretta in prima divisione. Classifica invece sempre drammatica per il Celano, che arriva a 10 punti a ben 9 lunghezze dai play-out. Ora sosta di campionato per la seconda divisione, che riprenderà l'8 gennaio 2012. Spazio dunque dedicato solamente al calciomercato per puntellare, o rifondare nel caso dei marsicani, le rose. Per il Celano impegno interno con la Paganese, mentre i neroverdi sono attesi sul campo del Milazzo.

 TABELLINO

 CHIETI (4-4-2): Feola; Migliorini, Pepe, Bigoni, Malerba; Fiore, Del Pinto, Amadio, Berardino (16'st Gammone); Lacarra (44'st Rossi), Anastasi. A disposizione: D'Ettorre, Gialloreto, Serpico, Cardinali, Cerbone. Allenatore: Paolucci.

CELANO (4-3-3): Liverani; Ferrara (35'st Amadio), Bianciardi, Granaiola, Rapino; Mascioli, Marfia, Barbetti; Sciamanna (29'st Luzi), Croce, Sabatini (15'st Olivieri). A disposizione: Agostini, Furno, Ciolli, Dema. Allenatore: Petrelli.

ARBITRO: D'Ilasio della sezione della sezione di Matera. Presenti circa 1.000 spettatori.

 

Andrea Sacchini  19/12/2011 06:36