Delfino Pescara. Sansovini: «con la Sampdoria non possiamo perdere altri punti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4575

PESCARA. Va avanti la preparazione del Pescara in vista del big match di lunedì all'Adriatico contro la Sampdoria. Ieri doppia seduta di allenamento al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo per gli uomini di Zdenek Zeman.

 Assenti Giacomelli ed Immobile, impegnati con la rappresentativa B dell'Italia. Lavoro di recupero invece per Verratti, che dovrebbe essere recuperato senza problemi per il match con la Sampdoria.

Pochi dubbi di formazione per il tecnico boemo, con l'unico ballottaggio in essere tra Brosco e Capuano con il secondo in vantaggio. Per il resto gli squalificati Gessa e Cascione verranno rimpiazzati da Verratti e Kone, mentre davanti è scontata la fiducia al trio Sansovini-Insigne-Immobile.

All'orizzonte dunque la partita con la Sampdoria alla quale il Pescara arriva dopo 2 sconfitte consecutive. 0 punti però viziati da grossolani errori arbitrali...: «non siamo affatto in crisi, non vedo nessun calo fisico, forse è solo un fatto di determinazione e concentrazione. Serve equilibrio quando si fanno alcune dichiarazioni» – racconta Marco Sansovini – «anche se è vero che abbiamo perso punti importanti per strada. È ugualmente vero che ultimamente non abbiamo avuto molta fortuna con gli arbitraggi».

Anche a Torino Sansovini è uscito anzitempo per un cambio tecnico. L'interessato, che gode sin dai primi di agosto della fiducia del tecnico boemo, però tende a minimizzare l'accaduto: «è una scelta di Zeman ed io la rispetto senza problemi. Ogni giocatore vorrebbe restare in campo, ma le decisioni sono del tecnico e ripeto vanno rispettate».

Lunedì la partita con la Sampdoria reduce dal deludente 1-1 interno con la Juve Stabia: «la Sampdoria è un'ottima squadra ma sta avendo difficoltà in questo momento. Sulla carta è la più forte di tutte, ma spesso le partite si vincono in campo e non con i nomi. Noi daremo il massimo, vogliamo vincere e come sempre cercheremo di imporre il nostro gioco ed il nostro credo».

«Ora le partita sono sempre più importanti» – conclude Sansovini – «sono punti che si aggiungono e che non possono essere persi. Se siamo arrivati così in alto in classifica a metà stagione significa che possiamo rimanerci fino alla fine».

Pescara-Sampdoria verrà diretta da Emilio Ostinelli della sezione di Como. Guardalinee Stallone e Longo. Fino a stamattina sono stati venduti circa 3.500 biglietti. Numeri positivi considerando che siamo soltanto a giovedì.

Infine la partita Padova-Torino, interrotta al 76esimo minuto, si è conclusa ieri col risultato di 1-0. I padovani, in virtù di questo successo, scavalcano il Pescara al quarto posto in classifica.

 Andrea Sacchini  15/12/2011 15:28