Alfonso Di Russo miglior pugile d’Italia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8806

ABRUZZO. L’atleta del Boxing Team Simone Di Marco vince i Campionati Italiani Assoluti

Presso il Pala Pentimele di Reggio Calabria si sono svolti, in una lunga ed intensa settimana agonistica, dal 6 all’11 dicembre scorsi, gli 89simi Campionati Italiani Assoluti di Pugilato. A bordo ring il presidente Federale Franco Falcinelli e tutti i dirigenti federali e le autorità istituzionali, presenti per l’assegnazione delle maglie tricolori ai migliori atleti che avranno accesso alla squadra nazionale Elite, selezione di pugili del massimo valore.

Alfonso Di Russo, Elite I Serie, classe ’91, 75 kg e, ad oggi, 67 match disputati, atleta di punta del Boxing Team Simone Di Marco di Pescara, ha sbalordito l’intera Italia pugilistica. Campione d’Italia Elite, una vittoria straordinaria che bissa il titolo già conquistato tra le “giovanili” nel 2009, a Pomezia. Il tecnico federale Raffaele Bergamasco dichiara: «Di Russo è stato il miglior pugile dell’edizione», supportato dall’autorevolezza del direttore tecnico delle Nazionali Azzurre Francesco Damiani, che ripete al microfono di Nino Benvenuti e agli addetti ai lavori: «Di Russo è stato una sorpresa, il suo pugilato mi ha coinvolto. E’ giovanissimo, aver trovato un elemento come lui ci proietta già verso Rio de Janeiro 2016».

E al suono della parola “Olimpiadi” gli occhi di Alfonso Di Russo continuano a brillare di entusiasmo ed emozioni, perché «questa soddisfazione arriva come un premio ai sacrifici e all’amore incondizionato per una disciplina dura e totalizzante come il pugilato, che di Alfonso ha fatto negli anni un ragazzo speciale» ci dice Simone Di Marco, tecnico e amico fraterno di Alfonso, più di lui incontenibile tra gioia e commozione.

Queste, secondo Simone Di Marco, le più importanti tappe della lunga strada verso la vittoria: «Alfonso ha vinto, nel mese di Novembre, le selezioni regionali Elite, battendo all’unanimità, in semifinale, Dylan Spinelli della Pugilistica Di Giacomo ed, in finale, Matteo Di Giacomo, della Pugilistica Rosetana». Agli Assoluti hanno accesso il primo qualificato di ogni regione italiana e delle selezioni interne dei Gruppi Sportivi delle Fiamme Oro e dell’Esercito, il Campione Italiano in carica ed il vincitore del prestigioso Trofeo Nazionale Il Guanto d’Oro. La qualità dei pugili in gara è altissima, ovviamente.

E arriviamo alla fase finale degli Assoluti, in quel di Reggio Calabria. Il primo match, valido per gli ottavi di finale, lo ha vinto per 19 a 6 contro Antonio Aiello, esperto e noto pugile dell’Excelsior Boxe del Maestro Brillantino di Marcianise; nei quarti ha battuto Mario Argento per 17 a 8, pugile dell’Amaranto Boxe (società locale ed organizzatrice del Campionato) supportato da un tifo da Stadio. Nella sorprendente semifinale ha sconfitto il solido ed agguerrito Luca Esposito (ASD Fearless Boxing Team), Campione Italiano in carica, per 10 a 8.

Magnifico l’incontro di finale in cui ha magistralmente vinto per 17 a 12 sul pluricampione Salvatore Grieco (Gruppo Sportivo Fiamme Oro) detentore del maggior numero di incontri svolti tra i partecipanti (oltre cento), per due volte campione italiano, delle edizioni di Marsala 2005 e Castel S. Pietro 2007.

E Simone Di Marco chiude evidenziando quanto Alfonso sia «unico ed inimitabile» ed augurandogli «i più emozionanti successi, meritati da tutte le sue straordinarie peculiarità tra le quali brilla quella dell’umiltà».

14/12/2011 17:10