Rugby Serie C: Sora-Vasto 60-5

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4196

SORA. Punteggio meno pesante del previsto, seconda meta del campionato e diverse buone azioni d’attacco.

Due aspetti positivi da cui ripartire per il Vasto Rugby, sconfitto per 60-5 a Sora nella gara valida per l’ottavo turno del campionato di serie C regionale. La formazione vastese torna quindi dalla cittadina laziale col morale tutto sommato rinfrancato.  Gli arciglioni hanno saputo rialzare la testa dopo la pesante sconfitta subita sette giorni prima in casa contro la Polisportiva Paganica. Eppure, i primi minuti della gara contro i Volsci Sora avevano fatto pensare al peggio. I padroni di casa hanno infatti impresso un ritmo infernale alla gara in avvio, mettendo a segno quattro mete in pochi minuti, colpendo a freddo i biancorossi che sono stati costretti da problemi tecnici a scendere in campo senza un adeguato riscaldamento.

Dopo l’avvio choc però, i vastesi hanno saputo reagire e tenere il campo davanti ai più quotati avversari, andati a riposo con sei mete all’attivo per un totale di dieci al fischio finale. La partita non è mai stata in discussione, ma gli ospiti hanno evitato un’altra batosta e col tempo hanno saputo creare diverse occasioni da meta, come non succedeva da tempo. Nella prima frazione è stato Stampone e sfiorare la segnatura. Nella ripresa invece una splendida combinazione Olivieri-Vitelli ha permesso al capitano vastese di arrivare a pochi centimetri dalla riga bianca.

Poi, a pochi minuti dalla fine dell’incontro, il centro termolese Luca Pezzoli è stato capace di siglare la seconda marcatura pesante della stagione biancorossa, a due mesi di distanza da quella di Oriente a Tortoreto. L’azione che ha visto il Vasto varcare la linea bianca ha coinvolto praticamente tutto il XV degli arciglioni. Da una maul, il pallone è stato giocato dagli avanti che con una percussione hanno guadagnato metri, per poi smistare il pallone verso i trequarti. A quel punto il mediano d’apertura e capitano Nicola Vitelli è stato bravo a sorprendere la difesa laziale con una vera invenzione, un calcetto a scavalcare sul quale si è avventato Pezzoli. Il 25enne è stato lesto a raggiungere l’ovale riuscendo a schiacciare in meta, mentre la difficile trasformazione tentata da Vitelli non è andata a segno. In definitiva un’azione che si spera faccia da preludio a un’altra prestazione di carattere nell’ultima partita del girone d’andata, quella che saluterà il 2011, domenica prossima 18 dicembre a San Salvo marina contro l’Amatori Teramo.

Questa la squadra del Vasto Rugby scesa in campo a Sora:

15 Barattucci, 14 Santulli, 13 Olivieri, 12 Pezzoli, 11 Ronzitti (Lonzi), 10 Vitelli (cap), 9 D’Onofrio, 8 Di Fabio, 7 Gianserra (Romero), 6 Bibbò, 5 Novelli (Del Viscio), 4 Bevilacqua (Marino), 3 Di Nella, 2 De Liberato (Ladisa), 1 Stampone.

12/12/2011 08:17