2°Div/B. Il Celano perde 2-0 a Perugia. Domenica di riposo invece per L'Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2330

 

CELANO. Nulla da fare per il Celano che cede il passo 2-0 in casa della nuova capolista Perugia. Vantaggio biancorosso al 28esimo della ripresa con Tozzi Borsoi e raddoppio al 38esimo con Bueno. Successo meritato dei padroni di casa, che oltre alle 2 marcature hanno anche colpito 3 legni nel corso della partita. Fatale in ogni caso l'ultimo quarto d'ora al Celano, che è arrivato a un passo dall'impresa di uscire imbattuto dal Curi. Prestazione generosa dell'undici di Petrelli, che in tutti i modi senza fortuna ha cercato di ridurre l'evidente gap tecnico e fisico tra le 2 squadre.

Perugia troppo forte per questo Celano, imbottito di giovani e rarissime volte pungente dalle parti di Giordano.

Per i biancazzurri si fa sempre più dura la lotta per evitare la retrocessione diretta in serie D. Il successo di sette giorni fa col Milazzo aveva dato morale agli uomini di Petrelli, ora precipitati a meno 10 dalla salvezza. Ultimo posto in classifica frutto della tredicesima sconfitta in stagione su 17 incontri. Lontano dalle mura amiche addirittura 9 sconfitte su 9. Numeri da brividi che sicuramente sottolineano i mille errori della dirigenza biancazzurra.

Per quanto riguarda la partita, vantaggio perugino al 73esimo con Tozzi Borsoi, bravissimo di testa nel tramutare in rete un bel cross di Moscati. All'82esimo il raddoppio porta la firma di Bueno, che in contropiede insacca su lancio in profondità di Clemente.

Con questa sconfitta il Celano resta ultimo in graduatoria. Domenica prossima impegno casalingo al Piccone contro l'Ebolitana. Inutile dire che i 3 punti sono d'obbligo per mantenere ancora viva una flebile speranza di salvezza.

 TABELLINO

 PERUGIA: Giordano, Pupeschi (26'st Bueno), Cacioli, Russo, Zanchi, Carloto (8'st Borghese), Benedetti, Margarita, Clemente, Ferri Marini (21'st Moscati), Tozzi Borsoi. A disposizione: Despucches, Anania, Borghetti, Moneti. Allenatore: Battistini.

CELANO (4-4-2): Liverani; Furno, Rapino, Bianciardi, D'Angelo; Amadio (34'st Mascioli), Barbetti, Granaiola, Olivieri (Sabatini); Croce, Sciamanna. A disposizione: Agostini, Ferrara, Ciolli, Visciglia, Dema. Allenatore: Petrelli.

ARBITRO: Colarossi della sezione di Roma 2.

 L'AQUILA SCENDE AL SECONDO POSTO IN CLASSIFICA

 L'AQUILA. Domenica di riposo per L'Aquila, che ha osservato il proprio turno di riposo seguendo i risultati sugli altri campi della seconda divisione girone B. Giornata in agrodolce per i rossoblù, che con la vittoria del Perugia scivolano al secondo posto in classifica a 2 punti dagli umbri. Piazza che comunque a fine campionato garantirebbe la promozione diretta in prima divisione. Il Catanzaro ha superato 2-1 nello scontro diretto la Paganese ed ora è a -1 dagli abruzzesi.

Domenica 4 dicembre al Fattori arriverà proprio la capolista Perugia.

 

Andrea Sacchini  28/11/2011 07:13