700 calciatori in erba si sfidano al Memorial Ezio Angelucci

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1437

LANCIANO. Oltre settecento giovani calciatori nati tra i 6 e i 13 anni partecipano in questi giorni al terzo torneo di calcio giovanile memorial Ezio Angelucci, che da lunedì si sta svolgendo alla pista d'atletica di via Guido Rosato, e si conclude domenica 20 maggio allo stadio Guido Biondi, legando la fase finale della manifestazione a una iniziativa di beneficenza.
Sono 21 le squadre che prendono parte al torneo al torneo per le categorie Esordienti, Pulcini e Mini Pulcini. Si tratta per la maggior parte di società abruzzesi, alle quali si aggiungono alcuni tra i club italiani più blasonati, quali Juventus, Lazio, Ascoli, Napoli e Pescara.
Le altre squadre iscritte sono Villa Raspa, Caldora, Ripa Teatina, Virtus Calcio Vasto, Mannoppello Arabona, Renato Curi, Val di Sangro, Francavilla, Spal Lanciano, River 65 Chieti, Acqua&Sapone, Caldari, Fossacesia, Udesa, Paglieta e San Vito.
Sono in tutto sei i trofei che vengono assegnati, ognuno dei quali intitolato a persone che hanno legato il proprio nome al calcio frentano e in particolare ai settori giovanili di squadre lancianesi: a Domenico Pagano e Marcello Di Meco sono intitolati i due tornei Pulcini; a Nicola Simigliani ed Ernesto Amoroso i trofei per i Mini Pulcini; ad Alessio Nasuti quello per Esordienti a sette misto.
Conclude la manifestazione il trofeo che porta il nome del presidente del Lanciano Calcio Ezio Angelucci riservato alla categoria Esordienti, le cui ultime gare si svolgono tra sabato 19 e domenica 20 maggio al Guido Biondi. Detentore del trofeo è l'Ascoli, che insieme a Lazio, Napoli e Juventus entra in gara dai quarti di finali.
Questi ultimi due giorni della manifestazione saranno legati a una iniziativa di beneficenza in collaborazione con le Suore missionarie dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, che stanno curando la realizzazione di un Villaggio della Speranza in Tanzania.

09/05/2007 12.26