Calcio a 5. Salvezza storica per la Ponzio Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

702



Sabato 14 Aprile ore 17.30, la Ponzio Pescara firma una impresa straordinaria.
«Regalateci un sogno» diceva uno striscione in tribuna, ed è stato proprio così.
Salvezza storica, incredibile, palpitante.
Fino alla fine i ragazzi di Marzuoli hanno voluto stupire, emozionare.
Reggio Calabria battuto 9-7 dopo quaranta minuti di un intensità unica, 16 gol, escalation di emozioni, PalaRigopiano ancora una volta 6° uomo in campo, trascinato da una squadra che diverte e vince, il massimo per un tifoso. “Serie A, Serie A” eccheggiava dentro lo spogliatoio.
Tutti a festeggiare una salvezza che…si è bene ribadirlo, è stata incredibile. Ma maledettamente meritata da un gruppo straordinario, spogliatoio granitico, ragazzi che hanno cucito addosso il biancazzurro.
La gara, sconsigliata ai deboli di cuore.
La Ponzio che prima deve rincorrere, poi si scuote, mette la freccia, si va al riposo. Poi ancora black-out, Lacau firma il sorpasso, Rodrigo apre le porte dell'inferno, ma questa squadra ha coniato un motto dall'inizio dell'anno “non muoriamo mai” ed è stato proprio così.
Manzali, partita sontuosa, Muoio, secondo gol da cineteca, riprendono per i capelli una salvezza che sembrava andata, “il professore” Neizinho, e “Speddy” Velazquez rifiniscono e chiudono. Poi è stata solo festa, la squadra in mezzo al campo, applausi scroscianti dalle tribune, dirigenti stremati, qualcuno anche commosso (vero presidente?), tutto giusto, perché in questa vittoria ci sono tante piccole sfumature, tanti piccoli significati, che danno ragione a scelte e prese di posizione assunte in questa stagione. In un angolo, stravolto, dopo 40 minuti di partita e la coda di telecamere e taccuini, il tecnico Gianluca Marzuoli. La sua è una vittoria speciale, che sa tanto di favola.
Lui che questa squadra l'ha avuta in mano dai tempi della serie D, e anno dopo anno ha saputo “solo” vincere fino alla massima divisione. “Chapeu” Gianluca! Ora i play-off, si perché non provarci? E allora si torna subito in palestra, lunedì sera al lavoro. Per il match di martedì 24 la squadra dovrebbe presentarsi al completo con il rientro dopo la squalifica di Enmanuel Ayala ed il probabile recupero di Gilmar Pelentir. Unico “piacevole” intermezzo, la presenza in blocco di staff tecnico e societario, giovedì sera al programma di Rete8 ideato e condotto da Sergio Zappalorto, “Il calcio a 5 stelle”.

17/04/2007 8.04