Molla, cazza, stramba… tutte le parole per capire la vela

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1044

Un linguaggio tecnico e a volte sconosciuto ma che ha già fatto già breccia nelle magiche notti della scorsa edizione della America's Cup quando Luna Rossa ci ha fatto sognare per alcune settimane ed ha svelato il mondo della vela agli italiani.
Ma per amare a fondo il grande sport della vela è necessario capirne la terminologia che inevitabilmente viene utilizzata anche dai commentatori televisivi.
Bansigo, cazzare, strambare, bordare, verricello, mollare sono parole fondamentali per appassionarsi alla sfida che è entrata nella fase finale che dalla Louis Vitton Cup immette immediatamente nella serie di regate che decreteranno la barca vincitrice della 32° America's Cup

Ecco dunque il dizionario da specialisti, ma che da domani diventerà familiare a tanti.

Bansigo: sorta di trapezio che serve a issare un uomo nell'armatura.
Boa: galleggiante destinato a segnalare una posizione, un
punto del percorso di regata.
Boma: lunga asta orizzontale situata alla base dell'albero
maestro della barca, sul quale si appoggia la vela.
Chiglia: lungo elemento di legno immerso che corre su tutta
la lunghezza dello scafo.
Derive laterali: piani verticali disposti sui fianchi dello
scafo, per limitare lo scarroccio dell'imbarcazione.
Fiocco: vela triangolare posta sulla parte anteriore
dell'albero di mezzana.
Gennaker: è una tipologia di vela studiata per essere
utilizzata nelle andature portanti, quindi trova impiego nelle
andature che vanno dal traverso alla poppa. E' molto simile allo
Spinnaker, ma ha la particolarità di una superficie
asimmetrica, più piccola, e di non usare il Tangone in quanto
viene fissato alla prua.
Opere morte: parte emersa della barca.
Orzare: manovra con la quale ci si avvicina alla direzione
del vento.
Pala: parte immersa del timone.
Scotte: cordame destinato a tendere le vele.
Spinnaker: grande vela di prua molto leggera utilizzata con
vento di poppa.
Stazzare: misurare i pesi e il volume quando si deve valutare la capacità di una barca.
Terzarolo: porzione orizzontale di vela che si può
imbrogliare per diminuirne la superficie.
Tribordo: parte destra della barca se si è voltati verso
prua.
Velacci: vele leggere.
Vela maestra a pennone: vela principale di forma aurica o
trapezoidale trattenuta da un piccolo pennone sulla cima.

16/04/2007 14.05

[url=http://www.viacolvento.org/glos.htm]TUTTE LE PAROLE PER CAPIRE LA VELA: IL GLOSSARIO COMPLETO[/url]