Pallamano A1: contro Regalbuto vittoria sofferta di Caritalia Teramo (29-25)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1149

TERAMO. La Capritalia poco attenta nel primo tempo: il break con una ripresa piena di carattere
Chi alla vigilia aveva invitato a non sottovalutare il Regalbuto non aveva torto. I siciliani, apparsi sicuramente la migliore delle formazioni isolane viste finora all'opera, hanno dato del filo da torcere ai biancorossi di Massotti e c'è voluta tutta la determinazione dei padroni di casa per capovolgere a proprio favore il match.
Primo tempo vissuto sul filo dell'equilibrio, giocato punto a punto anche con il massimo vantaggio degli ospiti sul +3, ma Limoncelli e soci subito rientrati sul binario della parità. La prima frazione si chiude sul 13-12 per Regalbuto, ma la ripresa vive un'altro canovaccio.
Capritalia subito decisa a testa sotto per recuperare e in pochi minuti il break, guidato da Novokmet e Limoncelli, è devastante perchè porta i teramani sul +5 che decide l'incontro. I siciliani si scompongono e la squadra dalle buone geometrie della prima frazione si scioglie sotto i colpi di Conigliaro dal pivot (29-25). Terza vittoria consecutiva dei teramani che tengono il passo dal quartetto di testa e pensano già alla prossima trasferta, nell'ultimo turno del girone di andata, sul campo di Ancona sabato prossimo 3 dicembre.
28/11/2005 14.50