Basket. Il Teramo incontra l’Avellino dell’ex Boniciolli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1276



Senza sosta. Nemmeno il tempo di riposare gambe e cervello, che la Serie A TIM propone subito un nuovo turno, entrando ufficialmente nel mese di aprile, caratterizzato da ben sette, appassionanti giornate di campionato, nonostante l'approssimarsi della settimana Pasquale.
La nona giornata del girone di ritorno offre immediatamente al Siviglia Wear Teramo, la possibilità di ripartire di slancio dopo la sfortunata prova del PalaLido con l'Armani Jeans Milano, tornando a giocare tra le mura amiche del PalaScapriano, contro l'Air Avellino dell'ex coach biancorosso Matteo Boniciolli, nel confronto che avrà luogo domenica 1 aprile, nel consueto orario delle 18,15.
Gli irpini sono, a tutti gli effetti, in questo momento, da considerare tra le squadre più in forma dell'intero lotto della Serie A TIM, avendo ottenuto già cinque successi nelle otto gare sin qui disputate nel girone di ritorno, di cui due in esterna (a Capo d'Orlando e a Reggio Emilia) e con il morale decisamente alto dopo il derby vinto con la Legea Scafati.
Team decisamente rinnovato dal mercato invernale, ha tratto sicuro giovamento dagli innesti dell'ex Azzurro Nikola Radulovic e del play sloveno Simon Petrov, ottimo nell'innescare il fuoriclasse americano Ramel Curry, capocannoniere del torneo e chirurgico anche nei tiri liberi, nella cui speciale graduatoria è primo assoluto, con oltre il 90% di realizzazione.
Il Siviglia Wear Teramo, d'altro canto, dopo l'ennesima battuta d'arresto sul filo di lana patita in trasferta, torna al PalaScapriano, dove riesce sempre a trovare gli stimoli giusti per centrare risultati importanti (otto i successi sin qui conquistati).
Match che nasconde una rilevanza primaria perché, in caso di vittoria, permetterebbe a Woodward e compagni di vivere in maniera più tranquilla il finale di torneo, senza eccessive tensioni. Il team biancorosso sembra vivere un buon momento di forma e proverà a recuperare al meglio, per l'occasione, Anthony Grundy.
Il pensiero di coach Massimo Bianchi: «Partita molto importante in primis perché giochiamo in casa, e poi perché offre la possibilità di ottenere due punti che hanno un certo peso nella corsa verso la salvezza. Affrontiamo una squadra che vive un ottimo momento di forma, che ha un impianto di squadra diverso e migliorato rispetto al match di andata, con un Curry in grandissima forma. Tuttavia avremo sicuramente la giusta spinta dal nostro pubblico e vogliamo proseguire sulla strada intrapresa, pur rispettando i nostri avversari».
Due gli ex della gara: oltre al già citato Matteo Boniciolli, il lungo Brandon Brown, ex tesserato della Scandone Avellino, dove ha disputato un'ottima stagione l'anno passato.
31/03/2007 9.31